Notte di paura nella parte settentrionale della Sicilia: due scosse di terremoto si sono verificate al largo delle Isole Eolie e sono state avvertite distintamente anche nelle province di Palermo e Messina. L'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha rilevato magnitudo di 3.5 e 3.8 per i due eventi avvenuti in sequenza e a distanza di pochissimi secondi alle 04.54 di oggi, venerdì 5 aprile, ad una profondità di 9 e 10 chilometri. L'epicentro è stato registrato ad ovest dell'isola di Alicudi. I due terremoti sono stati sentiti chiaramente sulle isole, ma anche sulla costa, dove molte persone sono state svegliate dal movimento tellurico. Parecchi i commenti sui social network di cittadini in preda al panico. Ma al momento pare ci sia stata solo tanto paura: non si hanno infatti notizie di danni a persone o cose.

Tuttavia, queste non sono state le uniche scosse registrate nel Messinese nelle ultime ore e giorni. Già nella giornata di ieri, giovedì 4 aprile, alle 23:30 i sismografi hanno rilevato una scossa di magnitudo 2.4 a mare, lungo la costa, a 119 chilometri di profondità. Ancora, lo scorso 3 aprile, ancora un'altra della stessa intensità è stata rilevata all'01:05 di notte con epicentro sempre alle Eolie ma ad una profondità di 300 km, che quindi nessuno è riuscito ad avvertire.