25 Maggio 2022
7:00

Cosa fare e vedere a Catania: 13 attrazioni e luoghi d’interesse da non perdere

Cosa vedere a Catania in uno, due o tre giorni? Situata alle pendici dell’Etna, Catania è una città dal fascino magnetico: ecco i 13 posti da vedere assolutamente con le migliori attrazioni della città e dintorni.
in foto: Catania (Pixabay)
in foto: Catania (Pixabay)

Catania sorge ai piedi dell'Etna, sulle coste orientali della Sicilia, ed è una delle città più antiche dell'isola: vanta circa 2700 anni di storia e i suoi più antichi monumenti sono capolavori dell'architettura barocca etnea. Il centro storico coi suoi palazzi, le piazze barocche, il Castello Ursino, Via Etnea o Via dei Crociferi, è una perla protetta dall'Unesco. Sulla porta della città, Porta Garibaldi, inoltre, si può leggere la scritta «Melior de cinere surgo» (Dalle ceneri risorgo), a sottolineare la capacità della città di rinascere dopo terremoti, eruzioni e invasioni.

Le spiagge di sabbia o rocciose sono caratterizzate da acque marine azzurre e cristalline. La cucina è ovviamente famosa in tutto il mondo: dall'arancino catanese alla Pasta alla Norma, dal celebre cannolo alle Minuzze o Minne di Sant'Agata.

Abbiamo selezionato 13 luoghi adatti a tutte le tasche, impossibili da trascurare per una vacanza di uno o più giorni a Catania. Non c'è bisogno di prendere la macchina né i mezzi pubblici: questo itinerario è perfetto per essere percorso interamente a piedi, anche in un solo giorno. Ma per chi ha più tempo a disposizione e vuole godere ancora di più delle meraviglie della città, uscendo dal centro, i sono anche opzioni per una vacanza di 3 o 5 giorni.

1. Castello Ursino

Il Castello Ursino fu commissionato da Federico II di Svevia e costruito dall'architetto Riccardo da Lentini. In origine l'imponente costruzione sorgeva su un promontorio proteso verso il mare. L'eruzione dell'Etna del 1669 ha radicalmente modificato il paesaggio: la lava ha completamente coperto l'area a sud, chiudendo ogni sbocco verso il mare. Oggi l'edificio è sede del museo civico di Catania, che tra le tante cose ospita la preziosa collezione archeologica dei Biscari, la famiglia più potente dell'aristocrazia catanese.

in foto: Castello Ursino
in foto: Castello Ursino

2. Basilica Cattedrale di Sant'Agata con fontana dell'Elefante

Piazza Duomo di Catania è dominata dalla grandiosa Cattedrale di Sant'Agata. Presenta una facciata in marmo con due ordini di colonne provenienti dall'anfiteatro romano. All'interno sono custodite le reliquie della santa patrona della città (che si festeggia il 5 febbraio). Qui riposa anche il celebre compositore Vincenzo Bellini.

in foto: il duomo di Sant’Agata (Pixabay)
in foto: il duomo di Sant’Agata (Pixabay)

Al centro della piazza si trova la fontana dell'Elefante: rappresenta un elefante che sorridente in pietra lavica nera, di epoca romana, sormontato da un obelisco egiziano.

in foto: fontana dell’Elefante
in foto: fontana dell’Elefante

4. Via Etnea

La via dello shopping di Catania è Via Etnea. Il nome dipende dal fatto che nelle giornate serene e limpide il vulcano domina l'orizzonte e si vede chiaramente sul fondo della strada. È una strada sempre affollata e ricca di negozi che termina su Piazza dell'Università e che porta anche a Giardino Bellini, da dove si può ammirare indisturbati l'Etna.

Via Etnea
Via Etnea

4. Piazza Duomo

È il cuore pulsante della città,  punto d'incontro di via Etnea, via Giuseppe Garibaldi e via Vittorio Emanuele II. Chi ha un solo giorno a disposizione per visitare Catania, non può escludere dal tour questa piazza, dove si trovano sia il Duomo che la famosa Fontana dell'Elefante. Oltre a questi due, che sono i simboli principali, si trovano in piazza anche la fontana dell'Amenano e il palazzo dei Chierici. A circa 4-5 metri sotto piazza del Duomo si trovano le terme Achilliane risalenti al IV-V secolo: vi si accede tramite il corridoio del Museo diocesano di Catania.

in foto: piazza Duomo
in foto: piazza Duomo

5. Teatro Bellini

L'elegante Teatro Massimo Bellini si trova in via Giuseppe Perrotta 12. È una struttura del 19esimo secolo, costruita seguendo i progetti degli architetti Andrea Scala e Carlo Sada, che si erano lasciati ispirare dall'Opéra di Parigi. Vanta una delle acustiche migliori, in Italia. Il teatro ha ospitato rappresentazioni entrate nella storia; Maria Callas vi si è esibita spesso, regalando al pubblico emozioni indimenticabili.

in foto: teatro Bellini
in foto: teatro Bellini

6. Pescheria

Un mercato è sicuramente un luogo caratteristico, dove si respira l'atmosfera più calda e vera di un posto, tra profumi, sapori, colori e voci. Il mercato del pesce di Catania è certamente caotico, ma molto rappresentativo della città: la Pescheria invade le vie dietro Piazza Duomo tutte le mattine dei giorni feriali. I turisti hanno la possibilità di trovare vassoi traboccanti di pesce fresco.

in foto: pescheria di Catania
in foto: pescheria di Catania

7. Piazza dell'Università

Lungo via Etnea e a pochi metri da Piazza Duomo, sorge Piazza dell'Università, tra le più belle e scenografiche di Catania. Dominata dal palazzo dell'Università (Siculorum Gymnasium), la piazza è teatro della movida catanese ed è molto frequentata, specie durante i periodi estivi. La caratteristica principale di questa piazza sono i quattro lampioni in bronzo che la circondano, e raffigurano quattro personaggi famosi relativi alle storie popolari catanesi: la Gammazita, Cola Pesce, i fratelli Anfinomo e Anapia e Uzeta.

Dettaglio del Palazzo dell’Università a Catania
Dettaglio del Palazzo dell’Università a Catania

8. Teatro Romano di Catania e l'Odeon

Nel centro storico di Catania, un'altra attrazione da non perdere è il teatro romano di epoca antonina, che confina con un teatro minore, l'Odeon. Risalente al II secolo A.C., il suo aspetto attuale è stato riportato alla luce alla fine del XIX secolo. Si presume che l'anfiteatro riuscisse a ospitare circa 7000 persone e attualmente è ancora possibile visionare perfettamente l'orchestra, la cavea e alcuni tratti della scena. L'Odeon, sempre risalente al II secolo A.C., si presume dovesse ospitare spettacoli e danze minori.

Il teatro romano, nel centro storico di Catania
Il teatro romano, nel centro storico di Catania

9. Monastero dei Benedettini

Il Monastero di San Nicolò l’Arena di Catania è uno dei complessi benedettini più grandi d’Europa, secondo solo a quello di Mafra in Portogallo.. Fondato nel 1558, sorge sulla collina di Montevergine, a 10 minuti a piedi dal duomo di Catania e appartiene al periodo del tardo barocco siciliano. Nel 2002 l'UNESCO ha inserito il Monastero tra i patrimoni dell’Umanità. Al suo interno vi sono una domus romana, diversi chiostri e un giardino pensile, visitabili con percorsi guidati.

Chiostro del Monastero dei Benedettini a Catania
Chiostro del Monastero dei Benedettini a Catania

10. La casa di Giovanni Verga

La casa natale dello scrittore siciliano Giovanni Verga si trova a via Sant'Anna, a Catania. Nel 1940 venne dichiarata monumento nazionale e nel 1980, morto l'ultimo erede del padre del Verismo, l'edificio fu venduto alla Regione, diventando così museo letterario. Gli interni sono ancora gli originali e qui è possibile anche visionare l'intera biblioteca dello scrittore, composta di circa 2600 volumi.

11. Playa Catania

È una delle spiagge più belle del catanese: decine di chilometri di spiagge vivacizzate da bar e locali e frequentate da tanti giovani. La caratteristica di Playa Catania è la sabbia dorata, anche se il catanese ha un'offerta molto variegata dal punto di vista balneare. Si susseguono litorali di diverse tipologie, dove la sabbia si alterna agli scogli, la ghiaia ai ciottoli, così da accontentare davvero tutti.

in foto: Playa Catania (Pixabay)
in foto: Playa Catania (Pixabay)

12. Palazzo Biscari

Palazzo Biscari è un famoso palazzo privato di Catania, un gioiello del barocco siciliano settecentesco. Presenta ampi saloni riccamente affrescati, dove solitamente vengono organizzate sfilate, concerti e serate di gala. È una location rinomata e pregiata, in parte ancora abitata dai discendenti della famiglia dei Paternò Castello, Principi di Biscari. Molte delle collezioni del museo del principe di Biscari sono state donate al Comune e attualmente si trovano presso il Museo Civico di Castello Ursino.

Dettagli di Palazzo Biscari a Catania
Dettagli di Palazzo Biscari a Catania

13. Via Crociferi

È una strada suggestiva, visitatissima perché piena di chiese e monasteri dell'architettura barocca. Le quattro chiese principali che è possibile incontrare percorrendo la via sono: la chiesa di San Benedetto, la chiesa di San Francesco Borgia, la chiesa di San Giuliano (perla del barocco catanese) e la chiesa di San Camillo.

Via Crociferi
Via Crociferi

Cosa vedere nei dintorni di Catania

Per una permanenza di più giorni a Catania, ci sono tanti altri poli d'attrazione che è possibile includere nel proprio tour, oltre quelli più gettonati visti fino a questo momento. Non solo Taormina con la sua Isola Bella ma anche Siracusa e le vicine Isole Ciclopi, che forse in origine erano attaccate alla costa siciliana. Il piccolo arcipelago comprende faraglioni, scogli e isole: si è formato in seguito a un'intensa attività vulcanica circa mezzo milione di anni fa. Si trovano nel territorio comunale di Aci Castello (provincia di Catania) e, secondo la leggenda, sarebbero le pietre scagliate dal ciclope Polifemo contro Nessuno-Ulisse in fuga.

Pesaro Capitale della Cultura 2024: 5 attrazioni da non perdere
Pesaro Capitale della Cultura 2024: 5 attrazioni da non perdere
Marzamemi, le spiagge e cosa vedere nel borgo famoso per la sua Tonnara
Marzamemi, le spiagge e cosa vedere nel borgo famoso per la sua Tonnara
Cosa vedere a Vienna: 6 attrazioni da non perdere nella città austriaca
Cosa vedere a Vienna: 6 attrazioni da non perdere nella città austriaca
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni