And Just Like That, il sequel di Sex and the City
22 Dicembre 2021
12:59

And Just Like That, gli angoli segreti di New York visti nella serie cult

Due cose non sono cambiate nel nuovo capitolo di Sex and the City: l’amore per la moda e per New York, tra ristoranti chic, gallerie d’arte e grattacieli.
A cura di Beatrice Manca
la scena iniziale di And Just Like That, girata al Whitney Café
la scena iniziale di And Just Like That, girata al Whitney Café
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
And Just Like That, il sequel di Sex and the City

And Just Like That, il nuovo capitolo della serie cult tv Sex and the City, è finalmente arrivato e ha già scioccato i fan più affezionati (niente spoiler!). Le protagoniste sono cresciute e una di loro ha preso il largo, ma due cose restano identiche: il guardaroba spettacolare delle protagoniste e l'amore per New York, la città dov'è ambientata la serie. La "city" menzionata nel titolo è una parte importante delle vicende delle protagoniste: tra bar e gallerie d'arte, ecco alcuni indirizzi da segnare per un tour originale della Grande Mela.

Miranda in metropolitana
Miranda in metropolitana

Dov'è stata girata la serie tv And Just Like That

Nella serie compaiono alcuni luoghi di New York di grande fascino ma meno noti ai turisti. Per girare le scena ambientate alla Columbia i produttori hanno scelto un palazzo neoclassico di fine Ottocento progettato da Cyrus L.W. Eidlitz, oggi sede della New York City Bar Association.

il palazzo liberty usato per girare le scene alla Columbia
il palazzo liberty usato per girare le scene alla Columbia

Negli episodi compaiono anche teatri e gallerie d'arte. Il concerto della figlia di Charlotte, Lily, è stato girato in due diversi teatri: le scene all'esterno sono state Lyceum Theatre, un antico teatro di Broadway fondato nel 1903, il palco è quello della Manhattan School of Music.

And Just Like That, la scena al Manhattan School of Music
And Just Like That, la scena al Manhattan School of Music

Non possiamo poi non menzionare la scena cult della serie: la veglia funebre "senza fiori" che è stata ambientata in alla Greene Naftali Gallery, nel cuore di Chelsea. Inaugurata nel 1995 da Carole Greene e Gloria Naftali in 1995, si contraddistingue per lo spazio contemporaneo e minimalista, tutto arredato con un elegante gioco di bianco e nero, perfetto per la solennità della scena.

I bar e i ristoranti di And Just Like That

La serie si apre con le tre amiche che si ritrovano in un ristorante, Clee: se pensate di prenotarlo durante la prossima vacanza a New York però sappiate con esiste. Potete provare al Whitney Cafe, dov'è stata girata la scena, al piano terra del Whitney Museum of American Art.

Il Whitney Café, foto dal sito
Il Whitney Café, foto dal sito

Esiste invece lo Smith’s Bar, ormai un'istituzione, che esiste da quasi sessant'anni: nella fiction è Miranda a ordinare un bicchiere di vino nello storico locale. Un altro ristorante che appare nella serie è The East Pole, nell'Upper East Side: Carrie vede una coppia a pranzo e per un attimo ripensa ai suoi primi appuntamenti con Big. E così, come direbbe Carrie, con gli episodi della serie torniamo a viaggiare almeno con la fantasia!

I capelli grigi non sono più un tabù se li sdogana anche Miranda in And Just Like That
I capelli grigi non sono più un tabù se li sdogana anche Miranda in And Just Like That
Elogio ai capelli naturali di Miranda in And Just Like That
Elogio ai capelli naturali di Miranda in And Just Like That
1.059 di Stile e trend
Da Sex and The City a And Just Like That, come sono cambiate le protagoniste?
Da Sex and The City a And Just Like That, come sono cambiate le protagoniste?
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni