Morolake Akinosun durante una gara
in foto: Morolake Akinosun durante una gara

"Siamo nel 2016. Mi sono laureata in Texas a dicembre. Andrò alle Olimpiadi la prossima settimana". Questo è un tweet postato qualche giorno fa da Morolake Akinosun, specialista nei 100 metri, che farà parte della compagine statunitense alle imminenti Olimpiadi di Rio. A vederlo così, sembrerebbe solo lo sfogo di una ragazza entusiasta dei traguardi raggiunti se non fosse che, sotto il tweet in questione, Akinosun ne abbia riproposto uno risalente al 2011, nel quale si legge: "Nel 2016 avrò 22 anni, sarò laureata in un'università che non ho ancora scelto e andrò alle Olimpiadi". Si potrebbe pensare che, oltre al talento, l'atleta americana sia dotata anche di poteri che le consentono di prevedere il futuro ma, ovviamente, non è così. I risultati ottenuti derivano da una grande fiducia in se stessa e dagli importanti sacrifici fatti durante questi 5 anni che qualche settimana fa, alle gare di qualificazione di Eugene in Oregon, le hanno consentito di guadagnarsi un passo per i Giochi Olimpici, durante i quali gareggerà nella staffetta 4×100.