784 CONDIVISIONI
13 Novembre 2022
21:23

Sfregio di Verstappen a Perez e la Red Bull si spacca in diretta: “Non chiedetemelo più, chiaro?”

Sono volate parole grosse al termine del Gp Brasile nei team radio di Verstappen e Perez, che non sono stati teneri tra loro. La Red Bull si è infuriata con il campione del mondo che non ha rispettato un ordine di scuderia.
A cura di Alessio Morra
784 CONDIVISIONI

Non c'è pace nemmeno per la Red Bull, che ha vinto con larghissimo anticipo il Mondiale Piloti e quello Costruttori, e che ha ottenuto 16 successi in 21 Gran Premi. Un dominio assoluto per il team austriaco in tutta la stagione. Eppure nel Gran Premio del Brasile Max Verstappen è stato durissimo nei confronti di Sergio Perez, e soprattutto ha disobbedito a un ordine di scuderia.

Verstappen vincendo in Messico ha vinto il 14° Gp della stagione, record assoluto nessuno era mai riuscito a fare ciò in una singola annata, nemmeno Michael Schumacher. Voleva continuare a vincere il Gp Brasile, ma il weekend non è stato all'altezza. Quarto nella Sprint Race, terzo al via grazie alla penalità di Sainz al settimo giro ha provato a superare Hamilton, ma ha esagerato.

Gara rovinata, più per l'olandese che è stato pure penalizzato. Max si è messo a remare ha iniziato una grande rimonta ed è tornato in zona punti. Quando Norris parcheggia la sua McLaren a metà del circuito entra la Safety Car. Ciò permette a Verstappen di riunirsi al gruppone e velocemente inizia la sua rimonta. La strategia invece inguaia Perez che con gomme consumate perde posizioni via via e scivola dal terzo al sesto posto. Dietro di lui c'è Max, gli chiedono di rimanere dietro al messicano. Ma non è d'accordo.

Ci prova subito l'olandese, che ha bisogno di un giro per mettersi davanti. Perez ha bisogno di punti, vuole il secondo posto nel Campionato Piloti. Lo vuole anche la Red Bull, si era espresso a tal proposito anche Helmut Marko. Verstappen sale sesto, Perez lo segue, sicuramente arrabbiato e nervoso. Dal box dicono al messicano che a fine gare se Max non avrà superato Alonso gli restituirà la posizione. Fernando resta avanti, ma Verstappen non lascia il sesto posto, e due punti in più in classifica, al Checo Perez.

In un team radio rimproverano Verstappen e gli chiedono perché non ha rispettato l'ordine e Max durissimo ha risposto: "Te l'ho già detto l'ultima volta, ragazzi non me lo chiedete più, ok? Siamo chiari su questo? Ho dato le mie ragioni e lo sostengo", ed ha aggiunto: "Non do la posizione a chi non mi ha dato la scia".

Una brutta risposta considerato pure che Perez lo ha aiutato e non poco sia in questa che soprattutto nella passata stagione. Poco dopo si sente anche il team radio del messicano che ringrazia il team, ma è delusissimo per il comportamento di Verstappen: "Grazie per questo ragazzi. Così mostra lui chi è veramente. Parole durissime".

Dopo la gara i due piloti della Red Bull non si sono subito presentati in tv per le interviste, probabilmente perché sono stati nella stanza dei bottoni della scuderia campione del mondo, dove il campione del mondo potrebbe essere stato strigliato.

784 CONDIVISIONI
Oggi la presentazione della nuova Red Bull F1 2023: orario e dove vederla in diretta TV
Oggi la presentazione della nuova Red Bull F1 2023: orario e dove vederla in diretta TV
La Ferrari si arrende e ritira la minaccia di lasciare la Formula 1: ha vinto la Red Bull
La Ferrari si arrende e ritira la minaccia di lasciare la Formula 1: ha vinto la Red Bull
Perché la Ferrari ha ritirato la minaccia di lasciare la F1: Red Bull ha cambiato le carte in tavola
Perché la Ferrari ha ritirato la minaccia di lasciare la F1: Red Bull ha cambiato le carte in tavola
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Red Bull
Red Bull
454
2
C. Leclerc Ferrari
Ferrari
308
3
S. Pérez Red Bull
Red Bull
305
4
G. Russell Mercedes
Mercedes
275
5
C. Sainz Ferrari
Ferrari
246
Pos.
Team
Punti
1
Red Bull
759
2
Ferrari
554
3
Mercedes
515
4
Alpine
173
5
McLaren
159
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni