Covid 19
17 Marzo 2020
18:20

Coronavirus: in Gran Bretagna salta tutto il motorsport, anche la Superbike

Dopo la cancellazione del TT sull’Isola di Man e il rinvio della North West 200, la Federazione britannica sospende tutto il motorsport almeno fino al 30 aprile 2020. L’ufficialità in una comunicazione dell’organo direttivo: “Chiediamo a tutti di agire in modo responsabile davanti all’emergenza”. Rinviato a fine stagione il round di apertura del BSB che era in programma a Silverstone nel weekend di Pasqua.
A cura di Valeria Aiello
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Sono ore di decisioni importanti in Gran Bretagna, dove si sta assistendo a un vero e proprio dietrofront del premier Boris Johnson che dopo aver parlato di “immunità di gregge” minimizzando sul Coronavirus (qui tutti gli aggiornamenti in tempo reale e le ultime notizie sulla situazione in Italia e nel mondo) ha annunciato “misure drastiche per contrastare il rischio contagio, predisponendo una sorta di semi-quarantena nel Paese e misure più stringenti a Londra, dove si sta registrando il maggior numero di casi. Nelle ultime ore, l’organizzazione del TT ha comunicato la cancellazione della competizione sull’Isola di Man, mentre i promotori della North West 200 hanno posticipato l’edizione 2020 a data da destinarsi.

Coronavirus: in Gran Bretagna salta tutto il motorsport

Con una nota ufficiale appena diffusa dalla Motorsport UK, la Federazione britannica cui fanno capo le competizioni a motore organizzate in Gran Bretagna, arriva la decisione definitiva per tutti i campionati, incluso il BSB, la Superbike nazionale che fino a qualche settimana fa aveva escluso che il calendario della serie potesse cambiare (“Improbabile l’eventualità di un rinvio di Silverstone” erano state le parole di Stuart Higgs, il direttore del BSB, fermamente convinto di disputare regolarmente il round di apertura previsto sul tracciato inglese nel weekend di Pasqua).

Motorsport UK – si legge nel comunicato – sospende tutte le competizioni fino almeno al 30 aprile 2020. Questa sospensione segue le ultime linee guida emesse dal Governo britannico in risposta allo scoppio del Covid-19 e sarà costantemente rivista alla luce delle nuove informazioni. In quanto organo direttivo nazionale, chiediamo a tutti gli organizzatori e promotori di eventi di motorsport nel Regno Unito di agire in modo responsabile e seguire le indicazioni del Governo in questo momento difficile”.

Di conseguenza, anche il campionato britannico della Superbike ha ufficialmente informato che l’inizio della stagione 2020 è rinviato almeno fino alla fine di aprile. “In seguito ai provvedimenti annunciati dal Governo britannico volti a contrastare la diffusione del Coronavirus e limitare le infezioni da Covid-19 e la conseguente sospensione di tutte le competizioni del motorsport fino almeno alla fine di aprile, l’organizzazione del BSB conferma che i prossimi test ufficiali (1-2 aprile) previsti sul circuito di Silverstone sono annullati e il round di apertura del campionato (10-12 aprile) in programma sempre a Silverstone è rinviato a fine anno.  Il promotore e l'organizzatore della serie continueranno a lavorare a stretto contatto con team, circuiti, emittenti tv e partner per valutare la situazione in costante evoluzione e fornirà ulteriori aggiornamenti quando disponibili”.

31639 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni