Nella giornata mondiale di venerdì a Gwanjou arrivano delle ottime notizie per la spedizione italiana maschile grazie a  Occhipinti che conquista una preziosa medaglia di bronzo nella 25 chilometri dietro al francese Reymond e al russo Belayev. Ottima prova anche per Simone Ruffini giunto quarto ad un passo dal podio che poteva tingersi ancor più di azzurro.

Buonissima comunque la prestazione degli azzurri che riescono a prendersi una medaglia pesante grazie a  Alessio Occhipinti che conquista quella di bronzo nella 25 chilometri ai Mondiali. Il 23enne romano si aggiudica la prima medaglia internazionale al termine di una gara davvero combattuta nelle acque del Mar Giallo dell'Expo Ocean Park di Yeosu, Con condizioni climatiche avverse, dopo una giornata di pioggia torrenziale e vento forte che ha reso la vita difficile a tutti gli atleti, Occhipinti è riuscito a restare sempre tra i primi giocandosi le proprie chance fino alla fine. L'azzurro ha percorso la distanza di 25 chilometri in 4h 51'09″5 a soli 3″3 dal vincitore il francese Axel Reymond, campione in carica. Secondo posto per il russo Kirill Belayev, mentre giù dal podio l'ottimo Simone Ruffini.

Sapevo di stare bene ma la medaglia è inaspettata così come quella delle Universiadi. Avevo buone sensazioni, mi sentivo bene e così ho preso la testa della gara e nell'ultimo giro ho provato a resistere al ritorno degli avversari.

Nella prova femminile si è registrato invece il  successo della brasiliana plurimedagliata Marcela Ana Cunha, già medaglia d'oro nella cinque chilometri, con 8″6 di vantaggio sulla tedesca Finnia Wunram, che ha preceduto la francese Lara Grangeon, a 18″2. Solo settima Arianna Bridi, doppio bronzo iridato nella 10 e 25 km sul lago Balaton due anni fa, e campionessa europea in carica, in 5h11'52″6 a 3'49″6, la prima delle nostre azzurre.