La rivincita non è arrivata. L'Italia ha perso per 3-1 (22-25, 21-25, 25-21, 20-25) la semifinale dell'Europeo 2019 con la Serbia e non è riuscita a strappare il pass per la finale della manifestazione continentale. Al Baskent Voleybol Salonudi di Ankara le Azzurre di Davide Mazzanti non sono apparse brillanti e la poca lucidità ha portato a diversi errori che contro una selezione così esperta non puoi che pagare a caro prezzo. A distanza di quasi un anno le ragazze italiane e le serbe si sono ritrovate faccia a faccia ma in questa caso non c'era il titolo mondiale in palio bensì il pass per la finale del torneo continentale: purtroppo il risultato finale è stato lo stesso.

L'altra finalista uscirà dallo scontro che vedrà opposte Polonia e Turchia e la perdente di questa sfida affronterà le Azzurre tra meno di 24 ore nella finale per il 3°-4° posto che si svolgerà all’Ankara Sports Hall alle ore 16:00 italiane (diretta Tv su RaiDue e streaming su DAZN): si tratta di un match molto importante considerando che l’Italia non ottiene una medaglia europea dal 2009 (medaglia d'oro a Lodz).

Contro le serbe di ragazze di Mazzanti hanno mostrato poca sicurezza in alcuni frangenti del match e i tanti errori commessi si sono rivelati fatali perché la squadra di Zoran Terzic, nonostante non sia apparsa così determinata come altre volte, non ha perdonato le disattenzioni. Nei primi due set c'è stato una buona partenza delle Azzurre ma pian piano hanno dovuto cedere il passo alle avversarie. Nel terzo set l’Italia è stata brava a capire i momenti chiave e ad accelerare ma non è bastato: questo sembrava aver portato nuova linfa nelle italiane ma nel quarto sono stati ripetuti diversi errori che in gare di questa levatura non sono ammessi e la Serbia ha chiuso, definitivamente, il match. Vano il tentativo di rimonta azzurro nel finale.

SESTETTO TITOLARE ITALIA: Malinov-Egonu, Sylla-Sorokaite, Chirichella-Folie, De Gennaro. SESTETTO TITOLARE SERBIA: Ognjenovic-Boskovic, Mihajlovic-Busa, M. Popovic-Veljkovic, S. Popovic.