Sta succedendo davvero di tutto nell'edizione 2018 del Tour de France. L'ultima disavventura è capitata a Chris Froome, il ciclista vincitore dell'ultimo Giro d'Italia. Al termine della tappa odierna della corsa transalpina, il campione britannico è stato scambiato per un tifoso da un gendarme che lo ha addirittura scaraventato a terra. Una situazione davvero incresciosa che si è risolta poco dopo con Froome letteralmente infuriato con l'agente reo di non averlo riconosciuto.

Foto https://twitter.com/albertsecall
in foto: Foto https://twitter.com/albertsecall

Froome scaraventato a terra da un gendarme al Tour de France

Tutto è accaduto dopo la 17esima tappa del Tour de France con partenza da Bagnères-de-Luchon e arrivo in salita a Saint-Lary-Soulan Col du Portet dopo 65 km vinta da Nairo Quintana. Chris Froome protagonista di una giornata no, dopo la gara stava scendendo con un addetto alla sicurezza del Team Sky dal Col du Portet per raggiungere il bus della squadra, quando ha incrociato la sua strada con un gendarme. Quest'ultimo prima lo ha strattonato e poi lo ha addirittura scaraventato a terra.

Perché il gendarme ha bloccato e fatto cadere dalla bici Froome

Il gendarme ha scambiato infatti Froome per un tifoso e ha cercato in tutti i modi di impedirgli di scendere in bicicletta. Una situazione che ha mandato su tutte le furie Froome che ha rischiato anche di infortunarsi in un modo davvero curioso. L'intervento dell'addetto alla sicurezza e dei presenti ha impedito che la situazione degenerasse, con il gendarme che poi ha finalmente riconosciuto Froome che ha continuato ad inveire contro di lui.

Tour de France 2018, edizione da dimenticare

Una giornata davvero da dimenticare per Froome che in gara ha perso terreno dai primi della classe, e da Geraint Thomas, arrivato terzo dietro Quintana e Martin ma abile a rafforzare la sua leadership nella classifica della maglia gialla. Ancora un episodio da dimenticare in un Tour contraddistinto dalla caduta con infortunio e ritiro di Nibali, dal pugno ad un avversario di Moscon poi squalificato e della protesta dei contadini che ieri hanno bloccato la corsa.