Una splendida notizia arriva dalla Spagna. Perché secondo quanto riporta il quotidiano ‘Marca', i calciatori e i membri dello staff del Valencia che erano risultati positivi al Coronavirus sono guariti. Tutti loro sono stati sottoposti al tampone di controllo, e tutti sono negativi. Circa due settimane fa il club bianconero aveva annunciato che alcuni calciatori erano stati contagiati – Mangala, Gayà e Garay – ma non aveva voluto rivelare i nomi di tutti i positivi, che erano tantissimi: il 35% della rosa.

Guariti i contagiati del Valencia

Il Valencia è stata una delle squadre di calcio più colpite dal Coronavirus in Europa. Tra i ‘Pipistrelli' ci sono stati una decina di contagi, tra calciatori e membri dello staff. L'argentino Garay annunciò la sua positività per primo, fece seguito anche un tenerissimo post social con la moglie Tamara, poi hanno reso noto di essere positivi anche il difensore francese Mangala e il terzino Gayà. Di tutti gli altri non sono stati fatti i nomi per proteggere la privacy di ciascuno di loro. Il Valencia ha comunicato però che circa il 35% dei tesserati era risultato infetto

Valencia avversaria dell'Atalanta in Champions League

Il Valencia è stato citato molto spesso in queste ultime settimane perché c'è chi sostiene che la partita d'andata degli ottavi di Champions League tra gli spagnoli e l'Atalanta sia stata estremamente dannosa per Bergamo, la provincia che ha pagato il prezzo più caro in queste settimane. La gara di ritorno a Valencia si è giocata a porte chiuse, ma pochi giorni dopo quell'incontro sono state riscontrate le positività dei calciatori del club spagnolo, e poi anche quella di Marco Sportiello, il portiere dell'Atalanta che sostituì il titolare Gollini e scese in campo al ‘Mestalla'  nell'ottavo di ritorno di Champions League.