Dalla fine della Seconda Guerra Mondiale il mondo non si era mai trovato in una situazione così complicata, e pure di momenti difficili ce ne sono stati. Siamo tutti costretti a stare in casa, bisogna fare questo perché solo così si può battere il virus, che all'inizio era un problema quasi unicamente della Cina, poi è arrivato in Italia e oggi coinvolge ogni angolo del pianeta. La vita di tutti noi è stata stravolta, bisogna trovare un modo per far passare le giornate e soprattutto un modo divertente. Il pallone è una soluzione. Lo sanno tanti quelli che amano il calcio, a tutte le età. Da bambini chiunque, almeno una volta, ha giocato con gli amichetti e ha inseguito il pallone, oggi è complicato fare pure questo, ma la passione in alcuni casi ha il sopravvento. Sui social spopola un video di un bimbo che in una partita in strada ha realizzato un gol favoloso. E si può dire che per il gol fatto quel piccolino meriterebbe almeno una candidatura al ‘Puskas Award', e oggi ricorre l'anniversario della nascita del grande Ferenc Puskas, uno dei più grandi bomber della storia del calcio.

Dalla caduta in un tombino al gol di tacco, la prodezza di un bambino da Puskas Award

Strade deserte, completamente vuote, bisognerebbe rimanere a casa, ma la passione per il pallone è forte, con quello si può far passare anche il tempo in modo divertente, alcuni bambini si organizzano e decidono di giocare una partitella, ci sono anche delle mini-porte. Uno di questi, probabilmente il più bravo, riceve il pallone, controlla, salta un avversario, doppio passo, si porta sulla sinistra e calcia in porta, provvidenziale l'intervento di un ‘giocatore' della squadra avversaria. Il bimbo talentuoso non fa gol, e finisce in un tombino, inciampa e cade, mentre si rialza, uno dei compagni di squadra, alza la testa, lo vede e lo trova, il piccolo talento, va incontro al pallone, lo lascia passare e con un colpo di tacco al volo, mette il pallone in porta. Gol fenomenale. Se fosse stato realizzato in uno stadio ci sarebbero stati applausi infiniti. Fortuna che c'era qualcuno a riprendere, così il video è finito sui social ed è diventato virale. E gli applausi classici non sono arrivati, ma tanti commenti, like e condivisioni. Questo sconosciuto ha realizzato un gol che potrebbe far parte della top ten del Puskas Award, riconoscimento nato una decina d'anni fa e intitolato a uno dei più grandi calciatori della storia.

Chi era Ferenc Puskas

E il video di questo gol meraviglioso è spuntato sui social proprio oggi, nel giorno in cui ricorre l'anniversario della nascita del leggendario attaccante ungherese. Ferenc Puskas era nato il 2 aprile del 1927 (morì nel 2006). Puskas segnò più di 700 gol nella sua straordinaria carriera. Vinse tre volte la Coppa dei Campioni con il Real Madrid, fu finalista nel Mondiale del 1954 con l'Ungheria, con cui vinse due anni prima l'oro alle Olimpiadi. Sembra un segno del destino. Un gol fantastico segnato da un bimbo nel giorno in cui Puskas avrebbe compiuto 93 anni. Dal pallone, da un gol da favola e da un gesto fantastico di un bambino c'è un po' di speranza per il futuro di tutti noi.