L'incubo è finito per Rustu Recber. L'ex portiere e grande gloria del calcio turco è stato dimesso dall'ospedale di Istanbul dopo aver vinto la battaglia contro il Coronavirus. Il classe 1973 è stato ricoverato per 11 giorni, con i medici che hanno anche temuto il peggio dopo le grandi difficoltà respiratorie. Fortunatamente però le condizioni dell'ex estremo difensore sono migliorate di giorno in giorno, fino a quando si è optato per il suo ritorno a casa. Emozionante post della moglie Isil su Instagram, che ha ringraziato tutti coloro i quali hanno pregato per il marito nella speranza che l'emergenza COVID-19 rientri al più presto.

Rustu Recber dimesso dall'ospedale, ha vinto la battaglia contro il Coronavirus

Nei giorni scorsi vi abbiamo raccontato della positività al Coronavirus di Rustu Recber  ex di Antalyaspor, Fenerbahce e Besiktas, con al suo attivo anche un'annata al Barcellona e 120 presenze con la nazionale del suo Paese. Il turco votato come miglior portiere del mondo nel 2003 ha vissuto momenti terribili con le sue condizioni di salute che sono diventate critiche, soprattutto alla luce delle evidenti difficoltà respiratorie. Fortunatamente a poco a poco l'ex atleta (che aveva fatto molto discutere con la sua scelta iniziale di non mettersi in quarantena) si è ripreso e dopo 11 giorni di ricovero i medici dell'ospedale di Istanbul hanno deciso di dimetterlo.

Ne güzel bir gün Allahım sana şükürler olsun..11 günlük zorlu süreçten sonra eşim taburcu oldu🙏🏻🙏🏻🙏🏻 Sen duaları kabul edensin, sen bizleri gören,bilen koruyansın.. Çok sevinmem gerekse de herşeyi yarım yaşıyorum aslında.. Çünkü o kadar çok şifa bekleyen hasta var ki şu an hastanelerde.. Dostlar, onların babaları, anneleri ,sevdikleri , yakınları hepsine sen bu güzel günü yaşat Allahım..Evlerine, sevdiklerine kavuştur.. Yoğun bakımda hayatta kalma mücadelesi verenlere dualarım devam edecek.. Tesekkürlerime gelince ; bu zorlu süreçte yanımızda olan başta devlet büyüklerim,TFFyöneticilerim,başkanım Ali Şen,başkanım Ali Koç, sevgili büyüğüm Mehmet Ali Aydınlar, olmazsa olmaz çok değerli abilerim Rıdvan Dilmen, Oğuz Çetin, Mustafa Semiz, canım Özlem Cankurtaran, kardeşim Dilek Avşar her an her saniye yanımızda olduğunuzu bilmek çok önemliydi eksik olmayın, sağolun varolun.. Kıymetli dostlarımız, canım ailem,yakınlarımız,sevenlerimiz Allah herkesten razı olsun iyi ki varsınız hayatta herşey güzel gönlünüzün istediği gibi olsun. Kavacık Medistate hastenesinde başlayıp Maslak Acıbadem’de devam eden tedavimiz boyunca gece gündüz ellerinden geleni yapan bizi iyileştiren doktor, hemşire ve diğer sağlık personeline ne yazsam az.. Allahım sizleri korusun.. Tesekkürler Mücahit hoca, tesekkürler Serap hoca, tesekkürler Gülcihan hoca.. Tedavi şekline gelince; TC Saglık Bakanlığınca uygulanan bir tedavi protokolu var.Bu tüm hastanelerde kişinin hastalık seviyesine göre aynı.Farklı ilaç veya tedavi şekli yok .Vücudun gücü devreye giriyor orada.Virüs mü güçlü sizin vücudunuz mu ? Savaş başlıyor.Bu sebeple zararlı alışkanlıklarınızı bırakın bir an önce şu yaşananlar vesile olsun.Sağlığınızın ve hayatımızın kıymetini bilin.. SEVGİYLE KALIN ,SAĞOLUN…

A post shared by Isil Recber (@isilrecber) on

Il bel messaggio della moglie di Rustu Recber sui social

Un sospiro di sollievo per Rustu e i suoi familiari, che hanno accolto la notizia con grande gioia. La moglie Isil che nei giorni scorsi aveva pubblicato diversi post d'incoraggiamento e preghiera per il marito, ha condiviso la bella notizia sul suo profilo Instagram con queste parole: "Che bella giornata, grazie a Dio. Dopo 11 giorni di difficoltà, mio marito è stato dimesso". Gioia a metà per la famiglia Rustu che ora si stringe intorno a tutti i malati che lottano contro il Coronavirus negli ospedali: "Sono molto felice, ma solo a metà perché ci sono così tanti pazienti in attesa di guarigione negli ospedali proprio ora. Le mie preghiere continueranno per coloro che lottano per sopravvivere in terapia intensiva"

Come è guarito Rustu Recber dal Coronavirus

Dopo aver ringraziato medici, personale sanitario e tutti coloro i quali hanno manifestato la propria vicinanza a Rustu, la moglie ha fatto chiarezza anche sulle modalità della sua guarigione che dipende anche dal fisico del malato: "Per quanto riguarda il metodo di trattamento; esiste un protocollo terapeutico applicato dal Ministero della Salute della Repubblica di Turchia, che è lo stesso in tutti gli ospedali in base al livello di malattia della persona. Non esistono farmaci o tipi di trattamento diversi.  Il virus o il tuo corpo? Chi è più forte La guerra inizia, quindi lascia le tue abitudini dannose il più presto possibile ai seguenti eventi: conosci il valore della tua salute e delle nostre vite"