Ronaldinho è ancora in carcere in Paraguay, ovviamente non vede l'uscire dalla galera, ma intanto deve trovare un modo per far passare le giornate. E l'ex calciatore di Milan e Barcellona si tiene in allenamento giocando a calcio-tennis. La notizia però è un'altra ed è anche clamorosa. Perché il brasiliano e il suo compagno di team, come riferito dai media locali, sono stati sconfitti nella partita contro un assassino e un uomo detenuto per aver compiuto una rapina.

Ronaldinho battuto in prigione a calcio tennis

Non basta la classe e un palmares invidiabile: trionfo al Mondiale, in Champions, in Copa America e anche il Pallone d'Oro per vincere una partita di calcio-tennis in carcere a Ronaldinho che in coppia con un altro detenuto e stato sconfitto in un incontro da una coppia di ex poliziotti finiti in galera nel penitenziario di Asuncion uno per omicidio e l'altro per rapina. In rete sono sbucate foto e un video, in cui si vede che il tocco di palla è sempre delizioso, è quello dei bei tempi, purtroppo ampiamente andati, non solo a livello calcistico.

La vita di Ronaldinho in prigione

L'ex numero 10 del Brasile è in carcere in Paraguay, è finito dietro le sbarre perché è stato trovato con un passaporto falso, i suoi avvocati hanno cercato di tirare fuori sia lui che il fratello Roberto ma finora non ci sono riusciti. Ronaldinho in queste settimane in galera è stato comunque protagonista, innanzitutto lo si è visto sorridente nella prima immagine diffusa. Poi si è scoperto che Dinho è stato grande protagonista in un torneo di calcetto disputato in carcere, naturalmente la sua squadra ha vinto e lui è stato premiato con un maiale. Infine Ronaldinho ha ricevuto dai compagni di cella due regali per il compleanno, il 21 marzo ha compiuto quarant'anni. E ora si è visto l'ex di Barcellona, Milan e Psg giocare a calcio-tennis, e chissà se ci sarà la rivincita tra un paio di giorni.