A Napoli è tornato il sorriso per le ultime prestazioni confortanti da parte di un gruppo che potrebbe essersi scrollato di dosso i problemi risalenti alla pre pausa natalizia. La stagione non è compromessa anche se in classifica il ritardo è ancora importante e in Champions League ci sarà da affrontare la montagna Barcellona. Ma non tutto è oro ciò che luccica e mentre in campo è tornata la serenità c'è comunque qualcosa che stride. Sul fronte rinnovi.

De Laurentiis sta lavorando su due fronti: mantenere alta l'asticella della rosa dando a Gattuso nuovi innesti e permettendo al neo tecnico di poter disputare un proseguo di stagione ad alti livelli, e provare a rinnovare i contratti dei giocatori considerati dei punti fermi del progetto. Tra questi, c'è anche il belga Dries Mertens che sta rientrando in squadra dopo un lungo periodo di stop causa infortunio. Se qualche settimana c'era del sereno tra giocatore e club, adesso sembrano essere tornate le nubi.

Le richieste di Mertens: 7,5 milioni

Il belga, così come Callejon, non ha raggiunto ancora un accordo per il rinnovo con la società partenopea malgrado se ne parli da diversi mesi. Secondo ‘La Gazzetta dello Sport', c'è un divario tra domanda e offerta non da poco e che allontana sempre di più le parti. Il presidente De Laurentiis non è soddisfatto della richiesta dell'ex PSV per restare a giocare con la maglia del Napoli. Dries Mertens  vorrebbe uno stipendio di 7,5 milioni per le prossime due stagioni, quasi il doppio dell'attuale salario.

Il Napoli propone 4 milioni

Una richiesta spropositata e soprattutto che non coincide con le dichiarazioni e la volontà del presidente partenopeo che preferirebbe non spingersi oltre i 4 milioni annui più 1 di bonus. Il tutto, da sempre dichiarato da parte del patron del Napoli, considerato che Mertens a maggio compirà 33 anni e il rinnovo potrà effettuarsi solamente alle condizioni del club.