758 CONDIVISIONI
29 Giugno 2022
20:13

Calciomercato Inter, l’annuncio di Lukaku in un video con Zhang: “Guardate chi c’è”. Poi la promessa

Il presidente dell’Inter, Zhang, ha ufficializzato il ritorno in nerazzurro di Romelu Lukaku in un video. L’attaccante, in prestito dal Chelsea, ha preso subito un impegno speciale con il numero uno e i tifosi nerazzurri. “È un’emozione forte”.
A cura di Maurizio De Santis
758 CONDIVISIONI
Il presidente dell’Inter. Zhang, e l’attaccante belga, Lukaku, tornato all’Inter in prestito dal Chelsea.
Il presidente dell’Inter. Zhang, e l’attaccante belga, Lukaku, tornato all’Inter in prestito dal Chelsea.

"Guardate chi c'è?". Sorridente, il presidente Steven Zhang annuncia con un video dalla terrazza dell'Inter HQ il ritorno ufficiale di Romelu Lukaku. A fare la differenza è stata la volontà ferma del calciatore che ha spinto per essere di nuovo a Milano e in Serie A.

Il resto lo ha fatto il sottile gioco della diplomazia che ha tessuto con pazienza la trama della trattativa di calciomercato fino alla più classica fumata bianca con la formula del prestito oneroso.

L'attaccante, che nell'estate scorsa era partito portando nelle casse del club 115 milioni di euro, è stato uno dei protagonisti dello scudetto conquistato con Antonio Conte (64 gol in 95 presenze in due stagioni). Sacrificato sull'altare del bilancio e della necessità di coprire le lacune finanziarie del club, ha sempre rimpianto (manifestandolo in maniera palese e creando imbarazzo nell'ambiente Blues) il suo addio all'Inter.

Stimolato dalle parole del massimo dirigente, Lukaku fa subito una promessa che è musica per le orecchie dei tifosi. "Segnerai tanti gol a San Siro, lo prometti?", dice Zhang. La risposta a corredo di un grande sorriso è semplice, chiara: "Sì, sono qui per questo… lo prometto. Io mantengo le promesse".

Arrivato all'aeroporto di Linate questa mattina dopo l'indiscrezione del giorno prima concessa da Beppe Marotta, l'attaccante belga si è sottoposto al rituale delle visite mediche prima di dirigersi in sede e poi firmare il contratto. "Sono contento di essere qui", ha mormorato ai giornalisti e ai curiosi che ne hanno atteso l'uscita dallo sbarco milanese.

"Sono tornato, ragazzi", le primissime parole del calciatore che stringe la mano al presidente. "Sembra davvero ieri", "da non crederci" è il botta e risposta. "È come un déjà vu", aggiunge il massimo dirigente. Se lo augurano anche i tifosi che sperano, ancora una volta, di trionfare per la conquista di quel titolo giunto dodici anni dopo la storica annata del triplete, strappandolo alla Juventus.

"È un'emozione forte – ha poi aggiunto al canale tv nerazzurro -. È come tornare a casa. Sono rimasto in contatto con Inzaghi per tutta la stagione. Ho già sentito praticamente tutti i miei compagni, sono miei fratelli, hanno spinto tanto per riavermi".

"Siamo felici e anche stanchi, finalmente un bel finale per questa operazione", le parole dell'avvocato Sebastien Ledure, l'avvocato che rappresenta il calciatore. "All'inizio nessuno ci credeva – ha ammesso ai microfoni di Sky Sport -, molti dicevano che sarebbe stato impossibile. Noi invece ci abbiamo creduto da subito lavorando molto e facendo un passo alla volta".

 
758 CONDIVISIONI
Le notizie di calciomercato del 21 luglio
Le notizie di calciomercato del 21 luglio
Le notizie di calciomercato del 29 luglio
Le notizie di calciomercato del 29 luglio
Calciomercato, ultime news in diretta: la Juve stringe per Kostic. Napoli scatenato: Raspadori e Navas, con Ruiz al Psg
Calciomercato, ultime news in diretta: la Juve stringe per Kostic. Napoli scatenato: Raspadori e Navas, con Ruiz al Psg
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni