184 CONDIVISIONI
28 Aprile 2022
22:53

La Roma soffre ma resiste contro il Leicester: finisce 1-1 la semifinale d’andata di Conference

La Roma resiste agli attacchi del Leicester e lascia apertissima la qualificazione alla finale di Conference League. La semifinale d’andata finisce infatti 1-1. Lorenzo Pellegrini illude i giallorossi poi l’autogol di Mancini per il pareggio delle Foxes.
A cura di Fabrizio Rinelli
184 CONDIVISIONI

La Roma resiste agli attacchi del Leicester e lascia apertissima la qualificazione alla finale di Conference League. La semifinale d'andata finisce infatti 1-1. Lorenzo Pellegrini illude i giallorossi nel primo tempo grazie al gol che sblocca la gara su splendido assist di Zalewski. Ma la squadra di Mourinho poi si spegne sotto i colpi di un Leicester che dopo aver mancato più volte il gol del pareggi, trova l'1-1 solo nella ripresa con Lookman (la Uefa poi assegna autogol a Mancini). La squadra di Rodgers sfiora il vantaggio più volte ma la difesa capitolina resiste agli attacchi degli inglesi e va anche a un passo dalla vittoria con l'occasione creata da Abraham e finalizzata da Oliveira. La qualificazione in finale passerà dall'Olimpico.

Il gol di Pellegrini chiude il primo tempo con la Roma avanti

Una notte che la Roma voleva assolutamente onorare e vivere al massimo. Contro il Leicester però non c'è da fidarsi, la squadra di Rodgers è organizzata, compatta e caparbia. E allora gli uomini di Mourinho, dopo un'iniziale fase di studio, cominciano a studiare gli avversari e limitarne le azioni di gioco. Gli inglesi trovano subito la prima palla gol con Castagne che di testa non centra la porta dopo uno splendido assist di Maddison da calcio d'angolo. L'ex Atalanta poi si fa male ed è costretto alla sostituzione. La sua spinta lungo la fascia manca e così la Roma trova maggiori spazi per attaccare.

L'azione migliore la costruisce allora Zalewski da sinistra che si inventa un assist fenomenale per l'accorrente Pellegrini che si inserisce in maniera perfetta in area di rigore e mette in rete la palla dello 0-1 per la Roma. I giallorossi continuano a premere sull'acceleratore sull'asse Pellegrini-Abraham-Zaniolo ma quest'ultimo non riesce a raccogliere un assist non facilissimo del capitano della Roma. E allora è il Leicester che si rende pericoloso due volte con Lookman che viene prima murato da Smalling in area di rigore e poi si vede respingere la respinta da Rui Patricio. Nel finale di tempo il Leicester continua a spingere ma la Roma riesce a chiudere il primo tempo in vantaggio di un gol.

Nel secondo tempo Lookman fa il gol del pareggio

La Roma nel secondo tempo è più schiacciata nella propria metà campo. E infatti il Leicester inizia la partita così come l'aveva terminata, ovvero spingendo sull'acceleratore provando a mettere in difficoltà la squadra di Mourinho. E infatti la prima grande occasione della ripresa è delle Foxes che con Lookman vanno vicinissimi al pareggio. Il giocatore degli inglesi colpisce di testa l'ennesimo cross da calcio d'angolo perfetto di Maddison ma la palla finisce di poco alta. La Roma tira un sospiro di sollievo ma Mourinho perde Mkhitaryan per infortunio costretto a lasciare il campo a Veretout.

Rodgers così prova ad approfittarne tirando fuori Vardy e mettendo in campo Iheanacho e Barnes. Un cambio importante poiché è proprio Barnes poco dopo a servire a Lookman l'assist decisivo per il pareggio del Leicester. Le Foxes continuano ad attaccare per tutta la partita ma alla fine la Roma resiste e dopo aver mancato il gol del 2-1 con Sergio Oliveira su splendido assist di Abraham si porta a casa un pareggio che lascia comunque apertissima la qualificazione che la squadra di Mourinho si giocherà all'Olimpico.

184 CONDIVISIONI
Playoff Serie C, il Palermo avvicina la promozione in B: Padova battuto 1-0 nella finale di andata
Playoff Serie C, il Palermo avvicina la promozione in B: Padova battuto 1-0 nella finale di andata
Alta tensione in Formula 1, il nome dell'infiltrato sbattuto in faccia a Wolff:
Alta tensione in Formula 1, il nome dell'infiltrato sbattuto in faccia a Wolff: "Manipoli la FIA"
La situazione dell'Italia è disperata, Mancini schietto:
La situazione dell'Italia è disperata, Mancini schietto: "Pensavo di perdere 4-0 già a Bologna"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni