228 CONDIVISIONI
5 Agosto 2022
17:12

Il Brighton è la nuova macchina da soldi in Premier: incassa una cifra monstre con solo 6 cessioni

Il Brighton & Hove Albion ha messo a segno un’altra cessione milionaria diventando uno dei club che ha incassato di più in Premier. Sul mercato, nelle ultime tre stagioni, il club ha messo a segno una cifra astronomica con soli 6 giocatori venduti.
A cura di Fabrizio Rinelli
228 CONDIVISIONI

La vera consacrazione del Brighton & Hove Albion in Premier League è arrivata la scorsa stagione quando riuscì a concludere il campionato con 51 punti al nono posto mancando di sole 5 lunghezze la settimana casella che voleva dire preliminari di Conference League. Dopo la vittoria della Championship inglese nella stagione 2016/2017, il club della località balneare di Brighton & Hove, nell'East Sussex, ha conquistato la promozione in Premier che l'ha vista sempre lottare per la salvezza. Tra il 2017 e il 2021 infatti il campionato del Brighton è stato un mix tra una salvezza tranquilla e una rincorsa per non retrocedere nelle ultime giornate.

Ma è dalla passata stagione che il club sembra aver fatto un salto di qualità notevole. Ma qual è il segreto? Per un club non blasonato, che così come per gli altri club di Premier incassa 100 milioni dai diritti tv riservati alle neopromosse, è ovviamente difficile imporsi in un campionato così difficile e serrato come quello inglese. Ecco perché a sorprendere è soprattutto la strategia societaria del Brighton che nelle ultime tre stagioni ha valorizzato al meglio i suoi giocatori migliori vendendoli a peso d'oro. La cifra incassata dal 2020 al 2022 è assolutamente stratosferica.

Come superare la crisi economica e saper progettare una rosa basata su giovani di qualità da rivendere al meglio dopo qualche anno? Chiedere al Brighton che oggi ha chiuso la cessione di Marc Cucurella al Chelsea per 65 milioni di euro. Un acquisto importante che sottolinea proprio l'incredibile impegno del club nel proseguire sulla propria idea. Se solo dovessimo fermarci all'attuale finestra di mercato estiva, quella del Brighton è una campagna trasferimenti da paura dal punto di vista delle cessioni. Già, perché solo in questa estate la società è riuscita a incassare ben 99,5 milioni di euro, praticamente 100, frutto delle cessioni di Cucurella a 65.30, Yves Bissouma a 29,20 al Tottenham e Leo Ostigard a 5 al Napoli.

Ma non è tutto. Perché il Brighton nella scorsa stagione ha incassato ben 58,5 milioni per la cessione di Ben White all'Arsenal e Dan Burn al Newcastle per 15: due difensori centrali di 23 e 29 anni. Assolutamente incredibile se pensiamo che l'anno precedente, stagione 2020/2021, la cessione di Anthony Knockaert al Fulham per 16 milioni aveva dato il via a questa lunga escalation di cessioni che hanno portato in sole tre sessioni di mercato il Brighton a racimolare ben 189 milioni di dollari con soli 6 giocatori ceduti. Praticamente un autentico colpi di genio per un club diventato già una macchina da soldi in Premier.

228 CONDIVISIONI
L'All-Star Game nel calcio può diventare realtà, in Premier c'è una cordata:
L'All-Star Game nel calcio può diventare realtà, in Premier c'è una cordata: "Più soldi per tutti"
Chi è Graham Potter, il
Chi è Graham Potter, il "Mago" scelto dal Chelsea che fa studiare i propri calciatori
Tuchel non trova pace dopo l'esonero:
Tuchel non trova pace dopo l'esonero: "Sono devastato per l'addio al Chelsea"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni