Non c'è pace per Philippe Coutinho, o meglio: ci potrebbe essere se tutto andrà come sembra andare, ossia con il centrocampista brasiliano che resterà in Bundesliga, al Bayern Monaco dove si sembra essere ritrovato (19 presenze, sei reti e altrettanti assist). Da quando l'ex Inter ha girovagato per l'Europa, prima al Liverpool, poi al Barcellona e oggi in Germania, non ha mai trovato più la sua reale dimensione. Ma desso, secondo quanto riferito da Sport Bild, in Germania sono più che certi: per Coutinho il futuro parlerà tedesco.

Il Barcellona, che è il proprietario del cartellino del brasiliano, non ha più spazio nel proprio progetto tecnico, pur avendolo pagato al Liverpool circa 100 milioni di euro ed averlo insignito – almeno sulla carta – del delicato ruolo del dopo Neymar. Oggi in Catalogna ha preso piede l'idea di privarsi definitivamente del giocatore che era già finito ai margini del progetto blaugrana.

L'unico problema, l'ingaggio da 25 milioni

Tutti d'accordo, si vocifera: Coutinho, Barcellona e Bayern ma resta un ultimo scoglio da superare perché il triangolo si chiuda felicemente bel calciomercato estivo: l'ingaggio. Gli emolumenti che Coutinho percepisce da quando ha sottoscritto il contratto con il Barcellona sono enormi: il brasiliano guadagnerà circa 25 milioni di euro lordi all'anno fino al 2023. Un esborso che il Bayern Monaco non si può di certo permettere, visto che al momento ha il giocatore in prestito fino a giugno.

Grazie a Flick la squadra sta giocando bene perché con lui si lavora molto e duramente. La speranza? E' di poter vincere tutto è il bostro principale obiettivoe crediamo sia possibile: la Champions è complicata può sempre accadere un imprevisto e uscire

Il Barça pronto ad abbassare il prezzo: da 120 a 80 milioni

Ovviamente Coutinho spinge per l'opzione Bundesliga, volendo dimenticare il prima possibile l'esperienza infelice a Barcellona e alcune dichiarazioni rilasciate in questi giorni fanno pensare che si stia lavorando proprio in questa direzione. Coutinho si è detto "felice della scelta di Monaco" sia per sè che per la sua famiglia e anche per questo motivo il Barcellona potrebbe venire incontro al ragazzo: la cifra del cartellino – inizialmente posta a circa 120 milioni di euro – potrebbe venire abbassata a poco più della metà (circa 80 milioni di euro) per permettere ai tedeschi di chiudere felicemente il riscatto