25 Settembre 2021
9:36

Il Barça gli ha tagliato lo stipendio, Piqué ha trovato un altro modo per fare soldi

Gerard Piqué s’è ritagliato una vita nuova oltre il confine del rettangolo verde:, s’è mosso mostrando scaltrezza, intelligenza e fiuto per gli affari. Ce n’è una fetta che spiega come abbia sotto controllo molti canali: uno di questi lo ha condotto fino al consiglio di amministrazione di una piattaforma di figurine che oggi ha moltiplicato il suo valore in maniera esponenziale.
A cura di Maurizio De Santis

A Barcellona se la passano davvero male. Il club blaugrana, in gravissime difficoltà finanziarie, è stato costretto perfino a tagliare i costi sul consumo di energia elettrica pur di risparmiare. Emblematico l'esempio fatto da Aguero che arriva in palestra o al campo di allenamento ma trova le luci spente. "Le accendono al massimo una mezzora prima", ha rivelato il Kun. È il segno dei tempi che cambiano e in Catalogna obbligano a tirare la cinghia su tutto. Ai calciatori la società ha chiesto di tagliare lo stipendio. Chi ha potuto (e voluto) lo ha fatto. Mentre con Messi l'unica cosa migliore da fare era perderlo e così è stato. Era diventato un lusso troppo oneroso.

Gerard Piqué è rimasto al Barça. È stato tra i fautori dell'austerity dando il buon esempio e accettando la decurtazione dell'ingaggio. Dopo anni di vacche grasse s'è dovuto ‘accontentare' ma non ha certo (né ha mai avuto) il problema di mettere il pasto a tavola o fare le capriole per arrivare alla fine del mese. E quando ha capito, con l'incedere dell'età, che serviva creare una exit-strategy, una vita nuova oltre il confine del rettangolo verde, s'è mosso mostrando scaltrezza, intelligenza e fiuto per gli affari.

Il difensore centrale dei blaugrana ed ex della nazionale spagnola ha diversificato gli investimenti puntando su alcune operazioni che gli hanno portato in tasca un bel po' di soldi. Ha trovato il modo di farne molti di più rispetto a quello che gli può offrire oggi il club: attraverso una società di produzione (Kosmos) ha comprato i diritti della Ligue 1 perché Messi – ex compagno di squadra – è andato al Psg. Il calcio in Tv, però, è una porzione della torta.

Ce n'è una fetta che spiega come Piqué abbia sotto controllo molti canali: uno di questi lo ha condotto fino al consiglio di amministrazione di Sorare. È una piattaforma che consente agli utenti di scambiare, collezionare, vendere in maniera virtuale le figurine dei calciatori. Una nuova dimensione del vecchio album per la raccolta degli adesivi. In questo business il calciatore è entrato investendo 3 milioni di euro quando la società non era ancora nota. Oggi il suo valore è cresciuto in maniera esponenziale al giro di affari generato. Un esempio è rappresentato dalla cifra spesa da un utente per avere la sagoma di Mbappé: 50 mila euro. Quanto alla piattaforma è passata a una quotazione di 3 miliardi e 600 milioni di euro.

Svolta Jorginho: ha trovato un nuovo modo di tirare i rigori senza il trucco del saltello
Svolta Jorginho: ha trovato un nuovo modo di tirare i rigori senza il trucco del saltello
Il declino improvviso di Piqué e Sergio Ramos, l'ex coppia di difensori più forte al mondo
Il declino improvviso di Piqué e Sergio Ramos, l'ex coppia di difensori più forte al mondo
Vendetta perfetta, Suarez affonda il Barcellona di Koeman: l'Atletico domina e vince 2-0
Vendetta perfetta, Suarez affonda il Barcellona di Koeman: l'Atletico domina e vince 2-0
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni