2.083 CONDIVISIONI
14 Maggio 2022
10:14

Ha vinto Donnarumma: il PSG fa piazza pulita, via in quattro per accontentare Gigio

La decisione è presa: sarà Gigio Donnarumma il portiere titolare del PSG 2022/23. Il club francese vuole mettere il campione azzurro nelle migliori condizioni per mostrare il suo talento ed allora a Parigi sarà fatta piazza pulita.
A cura di Paolo Fiorenza
2.083 CONDIVISIONI

Gigio Donnarumma può sorridere: il PSG ha scelto lui come futuro guardiano della sua porta, senza più dubbi o alternanze – che in questa stagione hanno prodotto solo danni – con altri portieri, in primis il costaricano Keylor Navas. Il fallimento della gestione della vicenda da parte di Pochettino è sotto gli occhi di tutti: il portiere è un ruolo che ha bisogno di due cose tra loro intimamente legate, continuità e fiducia. Altrimenti succedono robe come il tragico errore commesso da Donnarumma a Madrid, che è costato l'eliminazione dalla Champions League per mano del Real, e più in generale un rendimento sotto le aspettative da parte di entrambi i portieri.

Sia Donnarumma che Navas hanno più volte fatto capire che così non è possibile andare avanti e adesso – svela L'Equipe – ci sono arrivati anche i dirigenti del PSG. Del resto, la carta d'identità dei due giocatori è un elemento primario della vicenda: 23 anni per l'italiano, 35 per il sudamericano. "Io voglio restare al PSGha detto Gigio qualche giorno fa, facendo capire che forse qualche rassicurazione già l'ha avuta sul dualismo con Navas – Credo proprio che il club farà delle scelte. Ho un ottimo rapporto con Keylor, entrambi capiamo la situazione, ma è stato difficile anche per lui".

Keylor Navas è destinato a salutare il PSG
Keylor Navas è destinato a salutare il PSG

La decisione del club parigino, spiega il quotidiano francese, va anche oltre la consegna dei gradi di titolare indiscusso a Donnarumma: nei progetti del PSG, infatti, in estate sarà fatta piazza pulita nel roster dei portieri, il che significa non solo mettere alla porta Navas, ma anche liberarsi definitivamente degli altre tre estremi che sono sotto ancora contratto e hanno disputato l'ultima stagione in prestito altrove. Quindi anche Sergio Rico (Maiorca), Marcin Bulka (Nizza) e Alphonse Areola (West Ham). Niente e nessuno, insomma, dovrà fare ombra – in campo e nella sua mente – al miglior giocatore degli ultimi campionati europei vinti dall'Italia a Wembley.

Che poi il PSG riesca nell'impresa di liberarsi dei contratti dei quattro portieri è un altro discorso, soprattutto considerando che potrebbero esserci grandi cambiamenti anche nella gestione sportiva del club, dall'allenatore Pochettino al Ds Leonardo. L'operazione appare più semplice per Areola e Bulka: il 29enne campione del mondo francese, il cui contratto scade tra un anno, dovrebbe essere riscattato dal West Ham, stesso discorso per il 22enne Bulka da parte del Nizza. Più complesso piazzare Navas, che ha ancora due anni di contratto col PSG e soprattutto non accetterà di andare in una squadra qualsiasi, ritenendosi ancora al top: andrà dunque accontentato sia per destinazione che per ingaggio, se lo si vuole vedere lontano da Parigi. Situazione simile per Rico, il cui prestito da gennaio al Maiorca non è stato positivo: tornerà alla base, con due anni anche lui di contratto residuo. Quello che sembra certo è il desiderio di mettere Donnarumma nelle migliori condizioni per mostrare quello di cui è capace: la decisione è presa, sarà lui il titolare del PSG 2022/23.

2.083 CONDIVISIONI
Donnarumma perde il sorriso durante l'intervista, il flop fa ancora male:
Donnarumma perde il sorriso durante l'intervista, il flop fa ancora male: "Duro da digerire"
Il PSG vuole cedere Neymar subito: Al-Khelaïfi disposto a pagargli lo stipendio pur di mandarlo via
Il PSG vuole cedere Neymar subito: Al-Khelaïfi disposto a pagargli lo stipendio pur di mandarlo via
Il gesto di Donnarumma colpisce al cuore Mancini: Gigio è il nuovo Chiellini dell'Italia
Il gesto di Donnarumma colpisce al cuore Mancini: Gigio è il nuovo Chiellini dell'Italia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni