22 Settembre 2022
17:48

Goran Pandev annuncia il ritiro dal calcio: “Mi guardo indietro e non sembra ancora vero”

Goran Pandev lascia il calcio: l’annuncio con un video su Instagram da parte del calciatore macedone che ha legato all’Italia la sua carriera. Un piccolo mistero è legato alla sparizione del post, poche ore dopo.
A cura di Vito Lamorte

Goran Pandev ha detto basta e ha deciso di appendere definitivamente le scarpette al chiodo. Il calciatore macedone ex Lazio, Inter, Napoli, Genoa e Parma ha pubblicato un video sul suo profilo di Instagram per fare l'annuncio ufficiale dopo aver rivelato la sua volontà di smettere in un'intervista a La Gazzetta dello Sport di pochi giorni fa. Un piccolo mistero però è nato poche ore dopo, quando il post del congedo è stato rimosso.

Questo ragazzo del 1983 è considerato il migliore calciatore macedone di tutti i tempi dal 2013 detiene il record di marcature con la nazionale macedone, oltre ad essere il primatista di presenze (122): un vero e proprio simbolo per una nazione, e una federazione, giovanissima che si è tolta diverse soddisfazioni negli ultimi anni (vedi la prima storica qualificazione agli Europei).

Il calciatore macedone attraverso i suoi canali social ha scritto: "Mi guardo indietro e non sembra ancora vero. È stato un viaggio incredibile. Tante emozioni, le porto tutte dentro e so di condividerle con quanti mi hanno accompagnato lungo questo cammino".

Pandev ha giocato per buona parte della sua carriera in Italia, scrivendo il suo nome nella storia di blasonati club come Spezia, Ancona, Lazio, Inter, Napoli, Genoa e Parma. Nel suo percorso calcistico nel nostro paese ha vinto dieci trofei: uno Scudetto, cinque Coppe Italia (di cui 4 consecutive), due Supercoppe italiane, una Champions League e una Coppa del mondo per club.

Nel suo messaggio Pandev ha aggiunto un ringraziamento alla sua famiglia: "Ringrazio la mia famiglia, mia moglie Nadica e i miei figli Filipo Ana Sofia che sono stati il mio sostegno. Ringrazio mio padre e mia madre per avermi permesso di inseguire un sogno. Ringrazio la mia gente per il calore che mi ha dato… Siete stati magnifici. Ringrazio tutta la Branchini, Giovanni, Carlo, Leo, senza di voi non avrei fatto tutto questo".

Nel video che Pandev ha pubblicato c'è una selezione delle sue reti più importanti: da quelle con i club a quelle con la nazionale, fino ad un messaggio finale in tre lingue in cui ringrazia tutti.

È arrivato in Italia nell'estate del 2001 grazie all'Inter, che investì 250.000 euro ma poi se lo fece scappare e dovette riprenderlo dalla Lazio. Goran ha lasciato il segno anche nelle sue esperienze a Napoli e al Genoa, piazze che hanno apprezzato il suo modo di stare in campo e di essere sempre al servizio della causa.

Un ultimo pensiero per quanti hanno condiviso con lui in campo tanti momenti: "Ringrazio tutti i miei allenatori, dirigenti, per la fiducia ricevuta, per tutto quello che ho imparato. Ringrazio tutti i miei tifosi, dal primo all’ultimo: vorrei abbracciarvi. Finisce un capitolo bellissimo. Porto con me un incredibile bagaglio di emozioni. Sono felice di averle condivise insieme. Con il tutto il mio cuore, Goran". Un contenuto suggestivo dunque che però a sorpresa è sparito dai social, rimosso dal proprietario del profilo? Goran ci ha ripensato? Difficile stabilirlo al momento

Amichevole finisce in rissa: arbitro circondato, scatta la caccia in campo
Amichevole finisce in rissa: arbitro circondato, scatta la caccia in campo
Il Bologna vince ancora, Sassuolo spazzato via: gol di Arnautovic, perla di Ferguson
Il Bologna vince ancora, Sassuolo spazzato via: gol di Arnautovic, perla di Ferguson
Espelle 2 calciatori, si scatena l'inferno: pestaggio all'arbitro, spunta anche un'arma
Espelle 2 calciatori, si scatena l'inferno: pestaggio all'arbitro, spunta anche un'arma
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni