185 CONDIVISIONI
19 Giugno 2022
19:30

Donnarumma perde il sorriso durante l’intervista, il flop fa ancora male: “Duro da digerire”

Gigio Donnarumma in un’intervista ai canali ufficiali del PSG ha fatto un bilancio della sua prima stagione sotto la Tour Eiffel, parlando anche dei momenti più complicati.
A cura di Marco Beltrami
185 CONDIVISIONI

Tempo di bilanci per Gigio Donnarumma. Le cose in Nazionale non sono andate nel migliore dei modi in questa stagione, dopo l'exploit agli Europei culminato nel trionfo azzurro e nel riconoscimento di miglior giocatore del torneo. Anche l'estremo difensore è stato coinvolto purtroppo nel flop costato la mancata qualificazione ai Mondiali, con le recenti polemiche poi legate al post Germania-Italia. Mettendo da parte gli impegni la rappresentativa di Mancini, come sono andate le cose con il Paris Saint-Germain? Ne ha parlato proprio il diretto interessato in un'intervista ai canali ufficiali del suo club.

La sua prima annata sotto la Tour Eiffel è stata innanzitutto caratterizzata dal dualismo con Keylor Navas. Il colpo del mercato estivo dei Bleus pensava di giocare sin da subito titolare e invece ha dovuto fare i conti con il costaricense, per il ruolo di primo portiere. Un dualismo che ha fatto discutere e ha messo anche pressione ai due giocatori. Donnarumma comunque ha solo parole di stima per il collega: "Siamo veramente buoni amici, e quello ci ha portato avanti. È stata difficile ma con la nostra relazione siamo riusciti ad andare avanti, a stare bene insieme a fare bene in allenamento. Ognuno voleva fare sempre meglio e negli spogliatoi si scherzava sempre. Keylor è un grandissimo ragazzo e siamo stati benissimo".

Tornando al rendimento e soprattutto ai titoli, Gigio che ora si sta godendo le meritate vacanze ha definito come "fantastico" lo scudetto vinto con il Paris Saint-Germain, il decimo della storia del club. Una soddisfazione enorme per l'ex Milan, che però ha perso in un momento preciso il sorriso durante il suo intervento sul canale Youtube del PSG. Il tutto è accaduto, quando ha parlato della delusione legata alla sconfitta contro il Real Madrid, costata l'eliminazione in Champions.

All'improvviso la gioia per il titolo di campioni di Francia è passata in secondo piano: "È stata una stagione importante, purtroppo siamo usciti dalla Champions ma vincendo il titolo ci siamo tolti una bella soddisfazione. È stato un anno bello, con momenti emozionanti, un po’ duri e difficili. Dopo l’eliminazione dalla Champions è stato duro da digerire, ma dovevamo accettarla e andare avanti, perché c’era ancora il titolo da vincere. Siamo stati bravi a reagire, ma diciamo che oltre la Champions è stata una stagione positiva".

Champions a parte dunque il portiere ha voluto sottolineare ulteriormente l'importanza del titolo di Ligue 1. Sono stati 15 i punti di vantaggio del PSG sulla seconda della classe Marsiglia con un titolo vinto con ampio anticipo. Un dominio assoluto quello della formazione di Pochettino, con Donnarumma ha comunque definito il torneo come durissimo: "Molte persone all'esterno pensano che sia facile vincere la Ligue 1, ma so che è completamente falso. Ci sono alcune grandi squadre in questo campionato e ci sono posti davvero difficili dove andare, con un pubblico ostile e alcuni squadre molto competitive. Non è davvero facile, e devi sempre essere ben preparato e lavorare al 100% perché alcune partite sono davvero difficili". L'obiettivo ora è resettare tutto, perché nella prossima annata, comunque non basterà vincere la Ligue 1.

185 CONDIVISIONI
Mihajlovic riparte ancora:
Mihajlovic riparte ancora: "Sto recuperando, stare sul campo mi fa dimenticare tutto"
Matic dà una lezione a tanti davanti alle telecamere, l'intervista in italiano fa il giro del mondo
Matic dà una lezione a tanti davanti alle telecamere, l'intervista in italiano fa il giro del mondo
Orgoglio Italia, dopo il flop agli Europei femminili:
Orgoglio Italia, dopo il flop agli Europei femminili: "Quattro anni fa non ci consideravate nemmeno"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni