Valeri Bojinov tornerà in Italia. Non c'è ancora la certezza della destinazione ma l'attaccante bulgaro è al centro di un intrigo di mercato che vede protagoniste Pescara e Catania. L'attaccante ex di Juvenus, Parma e Fiorentina è atteso nelle prossime ore in Abruzzo e farà delle visite mediche preventive con il club del capoluogo in riva al mare Adriatico per capire in condizioni si trova dopo la fine dell'avventura in Bulgaria con il Botev Vraca. Da parte di Bojinov non ci sono problemi nel fare le visite: se dovessero essere superate e il Pescara si convincerà a tesserarlo, allora l'attaccante classe 1986 firmerà il contratto.

Nel caso in cui dovessero essere dei dubbi sulla sua condizione, allora il bulgaro è pronto a rispettare l'impegno preso con il Catania e con Cristiano Lucarelli. Bojinov aveva dato risposta affermativa al trasferimento a Catania ma poi ha cambiato idea e con un messaggio ha comunicato che non avrebbe preso l’aereo, pre-pagato dal club, alle 5 del mattino dalla Bulgaria per Ciampino. La priorità, al momento, rimane la Serie B e il Pescara.

Il Catania alla ricerca di una punta: Bojinov o Martins

Anche il Catania è alla ricerca di una punta per rinforzare il reparto offensivo di Lucarelli e sta cercando tra gli svincolati di lusso e i candidarti più accreditati sono Valeri Bojinov e Obafemi Martins. Barisic e l’arrivo di Leo Beleck non hanno soddisfatto né l’ambiente né l'allenatore del club siculo e per questo motivo la società etnea continua a cercare il rinforzo per il reparto offensivo. Sono stati scartati Robert Acquafresca e Daniele Cacia e i nomi rimasti sono tre: Lores Varela, l’ex Inter Obafemi Martins e Valeri Bojinov. Il 35enne calciatore nigeriano è ancora svincolato dopo la parentesi in Cina conclusasi nel 2018 e potrebbe anche essere interessato ad una nuova avventura nel calcio italiano.