Nel mondo attuale si celebrano, anche sul web, i compleanni con cifra tonda di tanti grandi personaggi, non solo sportivi. Si fa invece un’eccezione per il grande Roberto Baggio, a cui si fanno gli auguri ogni anno. E oggi il ‘Divin Codino’, così era soprannominato un tempo, ne compie 53. L’ex giocatore di Juve, Inter e Milan torna in auge anche perché è stato messo nel mirino da Ciro Immobile che molto presto potrebbe battere un suo primato.

Il record di Roberto Baggio, con il Bologna nel 1997-1998

Nella stagione 1997-1998 Roberto Baggio si rilanciò in maniera strepitosa a Bologna, dove visse una seconda giovinezza, disputò una stagione strepitosa, ritrovò l’affetto degli appassionati di calcio e conquistò anche la convocazione ai Mondiali di Francia. Con il Bologna in quel campionato trasformò 11 calci di rigore. Nessuno ne ha segnati più di lui negli ultimi venticinque campionati di Serie A.

Immobile può battere il record di rigori realizzati

Baggio segnò 11 gol su calcio di rigore con il Bologna. Ciro Immobile con la Lazio in questo campionato ne ha già realizzati 10 di rigori e va da sé che il capocannoniere della Serie A ha la possibilità di eguagliare prima e battere poi il record di Roberto Baggio, uno dei più grandi numeri 10 della storia del calcio, non solo italiano. E Immobile ha nel mirino anche il primato di gol in una singola stagione di Higuain.

Lazio a un passo dal record di calci di rigori assegnati

Non solo Immobile può ottenere un record grazie ai calci di rigore. Perché anche la Lazio ha la possibilità di centrare un primato. Fin qui il club biancocelesti ha visto assegnarsi 14 penalty in 24 giornate e ora va a caccia del doppio record del Milan. Doppio perché i rossoneri sono la squadra che ha avuto più calci di rigore nel nuovo millennio in una singola stagione (15 nel 2002-2003) e in assoluto in Serie A (18 nel campionato 1950-1951).