L’Inter ha perso per la prima volta fuori casa in questo campionato, il ko è arrivato contro la Lazio all’Olimpico, in una sfida scudetto che nel primo tempo, dopo il gol di Young, aveva riportato i nerazzurri al fianco della Juve al comando e che invece è terminata con il 2-1 per la Lazio, risultato che ha sbattuto al terzo posto i nerazzurri, che ora non possono sbagliare più. Antonio Conte dopo la partita ha risposto a tante domande, ha pungolato alcuni calciatori, ha fatto capire che Eriksen non conquisterà il posto fisso tanto facilmente e ovviamente ha promesso battaglia. Nella conferenza stampa dedicata invece a media e stampa il tecnico ha ritrovato il sorriso quando la domanda gliel’ha posta un suo ex giocatore, che ha cambiato professione.

La domanda dell’ex attaccante Kutuzov a Conte

Il siparietto è stato davvero molto divertente. Conte si appresta a rispondere all’ennesima domanda dopo Lazio-Inter ascolta le parole di un altro interlocutore, poi lo guarda e riconosce: è Vitali Kutuzov, ex attaccante portato in Italia dal Milan che è stato un calciatore di Conte ai tempi del Bari. Le immagini mostrano il tecnico sorridere sinceramente nel rivedere Kutuzov, con cui c’è subito un simpatico scambio di battute. Al termine della conferenza i due si sono salutati e abbracciati, poi è scattata la foto di rito.

La carriera di Vitali Kutuzov, dal Milan al Bari di Conte

Quindici anni di carriera per Kutuzov, che dopo aver fatto il calciatore è stato portiere di hockey su ghiaccio, una delle sue passioni. Con il BATE Borisov ha segnato tantissimo, il Milan lo prese nel 2001-2002, solo due presenze in rossonero, poi Sporting Lisbona, Avellino (con cui disputò la miglior stagione realizzativa, in panchina c’era Zeman), Sampdoria, Parma, Pisa e Bari, quattro stagioni, quella più bella con Antonio Conte in panchina che riportò i biancorossi in Serie A.

Come siamo messi?⚽️Ничего,или постарели?4–2-4

A post shared by KUTUZOV VITALI (@kutuz007) on