2 Novembre 2022
19:10

La morte sospetta del lottatore russo trovato senza vita nel letto dopo aver mangiato un’anguria

Il fighter della MMA, Alexander Pisarev, è deceduto a 33 anni in circostanze ancora da chiarire in attesa dell’autopsia. Secondo la prima versione dei fatti, sarebbe stata fatale un’intossicazione alimentare. A ritrovare il cadavere è stato il padre: “Sembrava dormisse”.
A cura di Maurizio De Santis
Il combattente russo Alexander Pisarev morto all’età di 33 anni per un’intossicazione alimentare.
Il combattente russo Alexander Pisarev morto all’età di 33 anni per un’intossicazione alimentare.

Alexander Pisarev è stato trovato morto nel sonno nella sua abitazione di Mosca da suo padre. Il combattente russo della MMA aveva 33 anni e, almeno per adesso, quale possibile causa del decesso è stata individuata un'intossicazione alimentare. È l'agenzia Tass a riportare quanto dichiarato da una fonte del team per il quale il campione entrava nella gabbia. Il ricovero ospedaliero della moglie alimenta la convinzione che nel pasto consumato qualche ora prima di addormentarsi ci fosse qualcosa che ha scatenato il malore fatale.

La scomparsa del fighter è avvenuta il 30 ottobre scorso ma solo nelle ultime ore sono trapelati dettagli sulle circostanze della vicenda. Uno in particolare spiega bene la sorpresa dinanzi al collasso subito: non aveva malattie croniche né soffriva di altre patologie. Era sano e in forze, condizione fisica che induce all'unica domanda alla quale non è stata data (ancora) un risposta: cosa gli è successo? Secondo diversi media, tra cui la Pravda, la morte sarebbe avvenuta  dopo aver mangiato un'anguria.

Si attende il risultato dell’autopsia per verificare le reali condizioni del decesso del combattente russo.
Si attende il risultato dell’autopsia per verificare le reali condizioni del decesso del combattente russo.

Non ci sono elementi a sufficienza per parlare di avvelenamento – sarà l'autopsia a svelare qual è stata la scintilla del malessere letale – ma la prima versione circolata è che nel cocomero ci fossero sostanze nocive. L'esame specialistico sulla salma alzerà il velo sul mistero e sullo sgomento che circonda la morte di Pisarev. Il comitato investigativo della regione di Mosca ha lasciato trapelare come sia stato già programmato anche un "esame chimico forense" che si estende a tutti gli oggetti presenti sulla scena della tragedia.

La testimonianza del genitore che ha rinvenuto il cadavere. Igor Vladimirovich è il padre di Pisarev che abita nello stesso appartamento con suo figlio e sua moglie. Ha raccontato al canale Telegram "Shot" di essere uscito per fare una passeggiata e portare a spasso il cane: al rientro, avvenuto intorno alle 16 (ora locale), ha trovato il combattente privo di sensi.

Pisarev è stato trovato senza vita nella sua abitazione dal padre.
Pisarev è stato trovato senza vita nella sua abitazione dal padre.

"Ho guardato nella stanza – le parole dell'uomo – e mi è sembrato che Alexander e la moglie stessero dormendo. Mi sono avvicinato e ho capito che mio figlio non respirava più". Poco dopo la donna è stata trasportata d'urgenza in ospedale in ambulanza. Senza alcun problema di salute, così il padre descrive il buono stato generale del figlio. "Ci sono state fratture alle dita dopo i combattimenti precedenti, ma questo non è niente. Mangiamo tutti lo stesso cibo, viviamo insieme", ha aggiunto con stupore e dolore.

Possibile sia stato colpa di un'anguria? Solo gli esami confermeranno o meno un sospetto del genere: ovvero che il frutto fosse contaminato ma non necessariamente alterato con un veleno.

"Le parole non possono esprimere il nostro grande dolore. Ci mancherai, riposa in pace fratello nostro", è il messaggio della squadra di Pisarev la cui carriera si è sviluppata tra il 2015 e il 2020: ex campione di Mosca nel combattimento corpo a corpo e nel grappling, ha raggiunto la finale dei Campionati Europei di MMA.

La moglie di Candreva racconta la crisi:
La moglie di Candreva racconta la crisi: "L'ho bloccato su Whatsapp, mi sono sentita tradita"
Padovano va in rimonta sulla vita:
Padovano va in rimonta sulla vita: "Amici spariti tutti, vorrei un lavoro anche come magazziniere"
Sebastien Haller torna in campo con il Borussia Dortmund dopo aver sconfitto il tumore
Sebastien Haller torna in campo con il Borussia Dortmund dopo aver sconfitto il tumore
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni