Inventing Anna
16 Marzo 2022
10:55

La truffatrice Anna ‘Delvey’ Sorokin che ha ispirato Inventing Anna è stata estradata in Germania

La falsa ereditiera che ha ispirato la serie Netflix Inventing Anna, Anna Sorokin, fa sapere il New York Post sarebbe stata espulsa dagli Stati Uniti ed estradata in Germania.
A cura di Gaia Martino
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Inventing Anna

Anna "Delvey" Sorokin, la falsa ereditiera che ha ispirato la serie Netflix Inventing Anna, è stata estradata in Germania secondo quanto fa sapere il New York Post. Tra il 2013 e il 2017 ha truffato hotel, amici e banche, ed anche l'élite di New York spacciandosi per una donna molto ricca. Incarcerata nel 2019 nella Grande Mela, si legge che sia stata espulsa dagli Stati Uniti dopo un anno di custodia dell'ICE, l'agenzia federale americana che la teneva bloccata a causa del visto scaduto. Lo scorso lunedì sarebbe stata imbarcata su un volo per Francoforte, decisione che l'avrebbe fatta infuriare avendo lanciato un appello per rimanere negli Stati Uniti, non accolto. Sarebbe stata estradata in Germania, Stato in cui si trasferì con la famiglia all'età di 16 anni, dopo essere stata rilasciata da un centro di detenzione, all'Orange County Correctional Facility a Goshen, a New York.

Anna Sorokin ha saldato i debiti con i soldi di Netflix

Netflix per la serie televisiva che racconta la sua vita, Inventing Anna, avrebbe pagato la truffatrice ben 320 mila dollari per i diritti della storia. E intervistata da Emilia Palmer, giornalista del Times, Anna Sorokin ha raccontato di aver utilizzato parte della cifra riscossa, 198 mila dollari, per saldare i suoi debiti. La restante parte, ha spiegato, li ha usati per coprire le spese legali a suo carico. Sta pagando anche le conseguenze dei suoi errori ma nonostante ciò nel 2019 raccontava di non essersi pentita dei crimini commessi, ma oggi ha un'altra visione delle cose.

"Mi dispiace per le scelte che ho fatto. Sicuramente il mondo non sarebbe un posto migliore se le persone cercassero solo di essere più simili a me".

Oltre la già famosa serie televisiva Netflix, ci sono altri progetti in lavorazione dedicati o che si ispirano alla sua vita. Tra questi un documentario con la Bunim Murray Production a Los Angeles e un libro sul suo periodo in prigione. Il New York Post scrive che dovrebbe essere la voce di un podcast Call Her Daddy.

6 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni