3.883 CONDIVISIONI
Amici di Maria de Filippi 2021/2022
2 Maggio 2022
14:07

Todaro sull’eliminazione di Nunzio ad Amici: “Rimpiango di non averlo avuto sin dall’inizio”

Raimondo Todaro chiarisce le parole dette in puntata. “Nunzio se la sarebbe giocata fino alla finale, se avesse avuto un rivale nel latino”. E specifica: “Il mio rimpianto non ha nulla a che vedere con Mattia”.
A cura di Giulia Turco
3.883 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Amici di Maria de Filippi 2021/2022

Raimondo Todaro torna a parlare dell’eliminazione di Nunzio da Amici. Il talent show perde con il ballerino non solo un elemento di comicità per via del suo carisma insostituibile, ma anche la possibilità di veder ballare latino americano nel corso del serale. Il maestro Todaro in puntata ha espresso il suo dispiacere, ma dopo una polemica scoppiata sui social attorno alle sue parole fraintese, ha voluto chiarire meglio le sue intenzioni.

La rivalità tra Nunzio e Mattia Zenola

A far storcere il naso al pubblico di Amici erano state le parole del maestro: “Chiaramente ho il rimorso…Ogni tanto ci penso: se fosse entrato a settembre”, pronunciate nel corso dell’ultimo serale. I fan ci hanno visto un riferimento diretto a Mattia Zenola, il “rivale” di Nunzio entrato a settembre per il banco di latino. La scelta, allora, era stata assai difficile per l'insegnante, che nonostante conoscesse già da diversi anni Nunzio, voleva dare ad entrambi i ballerini pari opportunità. Quando nel corso del programma, poi, Mattia si è dovuto fermare a causa di un infortunio, Nunzio era subentrato al suo posto.

Il chiarimento di Raimondo Todaro

Dopo la puntata Raimondo è tornato sui social per chiarire le sue parole. La sua intenzione non era quella di sminuire Mattia, né di volersi dire pentito della scelta fatta ad inizio anno. “Scrivo queste parole perché mi ha frainteso pure mia madre, quindi forse sono stato poco chiaro", scrive in un'Instagram Story. "Mi sono battuto perché Matti avesse un banco a settembre. Lui sa quanto io sia felice per questo. Il rimpianto che Nunzio non abbia potuto giocarsela alla pari contro gli altri allievi perché non ha fatto tutto il percorso non ha niente a che vedere con Matti", chiarisce.  "La mia idea è che se la sarebbe giocata fino alla finale. Sono sicuro che i ragazzi mi abbiano capito perché sanno bene cosa penso di loro. E ne ho avuto dimostrazione dalle loro Stories”. 

3.883 CONDIVISIONI
220 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni