Grave incidente ferroviario nel pomeriggio di venerdì in Spagna. Due convogli che viaggiavano sulla linea tra Manresa e Sant Vicenc de Castellet, nei pressi di Barcellona, si sono scontrati frontalmente nel territorio del comune di Castellgali, nella comunità autonoma della Catalogna, causando almeno un morto e una ventina di feriti. Tra questi ultimi tre sarebbero in gravi condizioni, mentre altri 16 sarebbero stati coinvolti in maniera meno seria. Secondo le prime informazioni, pare che la vittima sia il macchinista di uno dei due treni. Secondo quanto raccontano i media locali, a lanciare l'allarme son stati gli stessi passeggeri intorno alle 18:20, quando una chiamata è arrivata a numero di emergenza 112. Sul posto sono accorse diverse squadre di vigili del fuoco e molte ambulanze che hanno prestato le prime cure ai passeggeri dei due convogli, 300 persone in tutto, molte delle quali sotto shock per l'accaduto.

Un portavoce della compagnia di trasporti ha spiegato che un treno stava andando a Barcellona e l'altro stava andando a Manresa ma "sebbene sia una zona con doppio senso, i due convogli circolavano sugli stessi binari ma in senso opposto". "È una situazione che non dovrebbe accadere e ora dobbiamo indagare perché sia successo" ha concluso. In attesa dei risultati dell'inchiesta che è stata aperta sull'incidente, un rappresentante del governo della catalogna ha dichiarato che tutto indicherebbe "un problema di segnalazione". In pratica uno dei semafori no avrebbe funzionato instradando i due treni sullo stesso binario. Per fortuna i due convogli viaggiavano a velocità ridotta altrimenti ci sarebbe stata una strage.