Probabilmente entrambi, sia Kara Troy Robbins che Jeanine Ganaye, pensavano che non si sarebbero mai più ritrovati. I due si erano conosciuti e amati solo per pochi mesi nel 1944 quando erano giovani: lui era un soldato di ventitré anni e lei di anni ne aveva appena diciassette. E dopo quell’amore durato qualche settimana la vita li separò. Ma a distanza di ben 75 anni il 98enne K. T. Robbins, veterano americano della Seconda Guerra Mondiale, ha potuto riabbracciare quel suo primo amore, la 92enne francese Jeanine Ganaye, nei giorni dell'anniversario dallo sbarco in Normandia. La coppia ha raccontato al canale televisivo France 2 la gioia che entrambi hanno provato rincontrandosi. “Ti ho sempre amato Jeanine – ha detto addirittura lui in tv -. Non hai mai lasciato il mio cuore”. Come hanno fatto i due a ritrovarsi? In questa storia c’è lo zampino proprio di France 2 che ha contattato il veterano americano per girare un documentario dedicato ai soldati che combatterono in Normandia. In quella occasione l’anziano ha ricordato quella storia d'amore intensa e mai dimenticata avuta con una ragazza francese di nome Jeannine. Di quel suo primo amore, l’uomo aveva conservato gelosamente una foto ma non aveva speranze di ritrovarla. France 2 ha iniziato così a cercare Jeanine e ben presto ha scoperto che si trovava in una casa di riposo a Montigny-lès-Metz, comune francese nel dipartimento della Mosella. Il veterano, invitato in Francia per le commemorazioni dello sbarco in Normandia, ha così ritrovato quella donna.

Il commovente incontro è stato ovviamente immortalato dalle telecamere di France 2. I due anziani si sono abbracciati e baciati ed entrambi hanno ammesso di non aver dimenticato quell’amore vissuto nel 1944. “Lui era in licenza e cercava qualcuno che gli lavasse i vestiti – ha ricordato Jeanine -. Mia madre accettò di aiutarlo. Non potevamo comunicare troppo a causa della lingua, ma stavamo bene insieme. Ogni volta che era libero, veniva da me. Avremmo avuto bisogno di un po’ più di tempo”. Poi però il veterano fu richiamato al fronte e fu costretto a salutare la ragazza francese: “Durante la notte, scompare. Portato via da un camion. Ero molto triste, mi sarebbe piaciuto che dopo la guerra non tornasse in America. Quando si sta bene insieme, è davvero difficile lasciarsi”. Ma lui dopo la guerra tornò negli Stati Uniti e si sposò e anche lei, nonostante sperava di rivederlo, nel 1949 decise di sposare un soldato francese da cui poi ha avuto cinque figli. Ora entrambi sono vedovi e, a distanza di tanti anni, hanno detto di essere felici di essersi ritrovati e si sono lasciati con una promessa. Vogliono incontrarsi di nuovo, questa volta senza telecamere.