Mancavano pochi minuti alle 4 del mattino quando la comunità di Rivignano, in provincia di Udine, è stata svegliata da un forte botto proveniente dagli uffici postali di piazza Indipendenza. Una banda di ladri aveva appena sfondato la vetrata utilizzando una Fiat Punto come ariete. Quindi il gruppo di malviventi – almeno tre persone – si è introdotto negli uffici e ha tentato di far saltare il Postamat, causando gravi danni alla struttura. Ingente anche il bottino, che si aggira intorno ai 45mila euro. La vettura utilizzata dai ladri, con molta probabilità rubata poco prima, è stata abbandonata in mezzo alla strada dopo il colpo. I malviventi sono fuggiti con un altro mezzo. Diversi residenti hanno visto allontanarsi a tutto gas i ladri a bordo di una Bmw scura in direzione Latisana. Sul posto sono intervenuti i carabinieri per gli accertamenti del caso. I militari valuteranno anche la presenza di possibili telecamere di video sorveglianza. In zona è intervenuta anche una pattuglia del Corpo Vigili Notturni.

Presumibilmente gli stessi malviventi, con il volto travisato da un passamontagna, hanno poi colpito nel Veneziano, utilizzando la Bmw come ariete per un colpo messo a segno alla banca Crédit Agricole Friuladria. Anche in questo caso hanno provocato gravi danni allo sportello. Non si conosce, ancora, l'importo dell'eventuale colpo. Non è escluso che possa trattarsi della banda che negli ultimi mesi ha tenuto sotto scacco il Nordest con decine di colpi tra le provincie di Padova, Udine, Pordenone, Venezia, Treviso.