Come era accaduto tante altre volte durante la sua vita da senzatetto, aveva ricevuto in regalo un piatto di patatine fritte da uno sconosciuto durante l'elemosina in strada ma dopo aver consumato il cibo si è sentito subito male tanto da richiedere un trasporto immediato in ospedale dove ha scoperto con orrore che era stato avvelenato. L'inquietante episodio domina scorsa nel centro di Liverpool , in Inghilterra, dove l'uomo protagonista della storia è ora ricoverato in ospedale. I medici hanno spiegato che nel suo sangue sono stati trovati altissimi livelli di arsenico e per questo sono state allertate le forze dell'ordine che ora indagano sull'accaduto. Il sospetto è che qualcuno abbia avvelenato proprio quell'ultima pietanza mangiata in strada, quelle patatine fritte consegnate da uno sconosciuto.

Il clochard si è rivolto a Michelle Langan, un'attivista e volontaria che anima tanti progetti per senzatetto nel città britannica che ora lo sta assistendo. "Si è sentito male in strada e quando si è svegliato all'ospedale gli hanno detto che aveva un arsenico nel suo copro, lui pensa siano state le patatine che è l'ultima cosa che ha mangiato" ha spiegato la donna ai media locali. "Non è la prima volta che i clochard vengono presi di mira in strada ma onestamente sono scioccata da questo episodio perché in tutti questi anni non abbiamo mai sentito di cose così orribili, sembra un gesto calcolato e malvagio" ha aggiunto Langan. Secondo le associazioni che si occupano di senzatetto in Inghilterra, solo l'anno scorso un clochard su tre è stato colpito deliberatamente, picchiato o sottoposto ad altre forme di violenza a volte brutali e con il rischio di morte.