Una scossa di terremoto è stata avvertita questa mattina nel bolognese. Il sisma, registrato dai sismografi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, è stato di magnitudo 3. Epicentro dell’evento sismico è stato il comune di Dozza, per la precisione a qualche chilometro dal centro della cittadina. La profondità individuata dall’Istituto di geofisica è di circa 34 chilometri. La scossa è stata avvertita in più città della provincia di Bologna. Finora non sono comunque state segnalate notizie di danni a cose o persone. In ogni caso sono state allertate sia le forze dell’ordine che i vigili del fuoco, pronti a intervenire in caso di necessità. Sono inoltre state avviate le verifiche del caso per controllare eventuali danni.

La scossa è stata registrata poco dopo le 7 di questa mattina, sabato 16 marzo. Esattamente alle 7.10, secondo quanto riporta l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia sul suo sito: il sisma è stato registrato dalla sala sismica Ingv di Roma. Lo stesso istituto riporta anche le coordinate geografiche della scossa registrata nella zona di Dozza: “(lat, lon) 44.37, 11.62 ad una profondità di 35 km". Le città più vicine all’epicentro, oltre a Dozza, sono: Castel San Pietro Terme (a 3 km), Castel Guelfo di Bologna (8 km), Imola (8 km), Casalfiumanese (8 km), Borgo Tossignano (11 km), Medicina (12 km). Tra i comuni con più di 50mila abitanti nelle vicinanze segnalati dell’Istituto troviamo non solo Imola, ma anche Faenza (a 24 km dall’epicentro), Bologna (a 26 km) e Forlì (38 km).