È morto alle 6.30 di oggi, sabato 21 ottobre, il bimbo di un anno e mezzo ricoverato da ieri all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze dopo esser scivolato dalle braccia del nonno nelle campagne di Gragnano, nel Comune di Capannori, in provincia di Lucca. Da quanto appreso da fonti sanitarie il piccolo, nella caduta, aveva riportato un grave trauma cranico. Era stato un vicino di casa, soccorritore in un'associazione di volontariato, a prestare i primissimi soccorsi. In seguito i medici hanno provato in tutti i modi a salvargli la vita, ma purtroppo la situazione era disperata sin dall’inizio. Nel frattempo era stato allertato anche l’elisoccorso Pegaso che è atterrato nelle vicinanze. Ricoverato nel reparto di rianimazione, le condizioni del bimbo si sono aggravate nel corso della e non ce l'ha fatta.

Sulla dinamica della tragedia, in base alle prime informazioni, sembra che il piccino fosse con il nonno, insieme al fratellino maggiore, sul mezzo, che era fermo quando è caduto da un'altezza considerevole. I due stavano giocando e l’anziano aveva sistemato il nipotino più grande a bordo del trattore quando l'altro è scivolato e cadendo ha battuto la testa al suolo. Soccorso dai sanitari del 118 era stato trasferito d'urgenza, con l'elisoccorso, all'ospedale Meyer dove è deceduto stamani.  L'esatta dinamica dei fatti e le eventuali responsabilità a carico di chi si trovava insieme al bimbo sono comunque in corso di accertamento da parte delle autorità competenti.