Terribile caduta per lo sciatore svizzero Marc Gisin nel corso della discesa libera in programma in mattina sulla Saslong in Val Gardena. L'atleta classe 1988 ad altissima velocità ha perso il controllo e dopo un impressionante volo, è caduto malamente rimbalzando più volte sulla neve per parecchi metri. Immediati i soccorsi per lo sfortunato Gisin trasportato in elicottero in ospedale, per valutare le sue condizioni che tengono con il fiato sospeso tutto il mondo dello sci.

Sci, la terribile caduta di Marc Gisin in Val Gardena

Una caduta tanto spettacolare quanto brutta. Marc Gisin, sciatore svizzero classe 1988, si è reso protagonista di un grave "incidente" nel corso della discesa libera sulla Saslong in Val Gardena. L'elvetico all'attacco delle gobbe di cammello, mentre scendeva ad altissima velocità ha perso contatto con la pista, prendendo letteralmente il volo e rimbalzando poi più volte sul fondo durissimo. Immagini terribili che hanno lasciato senza parole i presenti e i colleghi, con la gara che è stata immediatamente interrotta.

Quali condizioni per Marc Gisin, lo sciatore non indossava l'airbag

Quali sono le condizioni di Marc Gisin? Al momento è difficile dirlo, anche se la speranza è che lo sciatore non abbia riportato danni irreparabili. Immediati i trascorsi, per Gisin che dopo la rovinosa caduta ha perso i sensi. Si attende con ansia il primo bollettino medico, con la gara che è ripartita poi in un'atmosfera surreale, con grande preoccupazione da parte degli sciatori per le condizioni del loro collega. Secondo le prime indiscrezioni, Gisin avrebbe rimediato la frattura del bacino, ma sarebbe comunque cosciente e stabile. Nel frattempo dalle immagini dell'incidente, sembra evidente che Gisin non abbia utilizzato eventuali airbag. Una situazione, per tutelare maggiormente gli sciatori che però non essendo obbligatoria non è stata utilizzata da tutti gli atleti. Una situazione destinata a far discutere.