Un 49enne inglese che ha pugnalato a morte sua moglie che lo prendeva in giro perché aveva il "pene piccolo" è stato condannato all’ergastolo. David Clark, 49 anni, ha ucciso la moglie Melanie, nella loro casa nel Worcestershire la notte di Capodanno. L’uomo aveva negato l'accusa, sostenendo di aver "perso il controllo" dopo essere stato sottoposto ad "una umiliazione sessuale". Durante il processo, ha affermato di essere “scattato” dopo che la donna con cui era sposato da 10 anni, mamma di quattro bambini, lo aveva  “preso in giro per le dimensioni del pene”.

Inoltre, secondo Clark la moglie avrebbe avuto una presunta relazione con una donna di 30 anni, la figlia del suo migliore amico. Due giorni dell’omicidio prima erano stati a cena a casa della coppia. "Steve Bastians e sua figlia Katie hanno passato la notte a casa mia. Mia moglie e Katie stavano bevendo quando sono andato a letto verso mezzanotte Steve era al piano di sotto sul divano e Katie e Melanie erano nella camera da letto principale. Non ero a conoscenza di qualcosa che accadesse. Ci sono state molte risatine. Poi Katie ha iniziato a farle delle cose" ha ricordato il 49enne durante il processo davanti alla Corte di Birmingham. La sera del 31 dicembre ci sarebbe stato un confronto tra Clark e sua moglie. "Mi ha chiesto, ‘Mi piacerebbe vedere Katie nel suo intimo sexy’. Ha parlato delle cose che sono successe tra lei e Katie. Ha detto queste cose in modo vendicativo. Non avevo idea del perché le stesse dicendo” ha detto l’uomo.

Poi lo avrebbe provocato, come già in precedenza, per le dimensioni del suo pene. A quel punto, Clark ha preso un coltello e ha colpito Melanie, prima di comporre il 999 (numero per le emergenze in Regno Unito) e confessare: "Ho ucciso mia moglie. Sono fot*uto. " Melanie, i cui quattro figli provenivano da una precedente relazione, è stata dichiarata morta 12 minuti dopo la mezzanotte del 2018. Due dei suoi figli, Sheldon, 23 e Slade, 20 anni, sono tornati a casa per trovare la proprietà di Bromsgrove brulicante di polizia. Clark, che il primo giorno dell’anno ha festeggiato il suo 49enne compleanno, è stato arrestato sulla scena. Addosso aveva ancora il pigiama intriso di sangue.