4.877 CONDIVISIONI
19 Giugno 2021
12:31

Si trucca come i Maneskin, 12enne vittima di un’aggressione omofoba: “Gay schifoso”

Lo hanno chiamato “gay schifoso” e poi lo hanno aggredito e coperto di uova. Vittima dei bulli un ragazzino di 12 anni che festeggiava con i suoi coetanei l’ultimo giorno di scuola a Parchi di Colombo tra risate e gavettoni. La sua “colpa”? Indossare una borsetta ed essere truccato con smalto e eyeliner per imitare la sua rock band preferita, i Maneskin. Oggi tutto il quartiere si mobilita con un flash mob: “Tutti uniti sotto lo stesso arcobaleno”.
A cura di Redazione Roma
4.877 CONDIVISIONI

Il quartiere ha deciso di reagire all'aggressione omofoba di un gruppo di bulli all'Infernetto, alla periferia Sud di Roma, ai danni in particolare di un ragazzino di 12 anni "colpevole" di indossare una borsetta a tracolla, di avere gli occhi truccati e portare lo smalto alle unghie. Lo hanno chiamato "gay schifoso", come raccontato dalla mamma. Quando le sue amiche hanno provato a difenderlo sono state a loro volta oggetto di insulti, schiaffi, spintoni. L'ennesimo grave episodio di intolleranza che ha come protagonisti dei giovanissimi. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della Stazione di Ostia che hanno rintracciato e denunciato due degli aggressori, il ragazzino si era truccato e abbigliato come i membri della band rock dei Maneskin di cui è fan. Il 12enne è stato anche bersagliato con delle uova.

Il flash mob di solidarietà oggi

"Qualche giorno fa si è scritta una pagina tristissima della vita del nostro quartiere: alcuni ragazzi sono stati aggrediti verbalmente e non solo, con insulti omofobi e sessisti da loro coetanei. Era l'ultimo giorno di scuola, era una giornata di sole, ma una coltre di nubi ha coperto i loro volti e cuori innocenti", si legge nella convocazione che sta circolando su Facebook.

Genitori e ragazzi insieme per un flash mob di solidarietà

L'appuntamento è per il pomeriggio di oggi, sabato 19 giugno, alle 18.30 ai Parchi di Colombo dove è avvenuta l'aggressione, con lo slogan "Tutti sotto lo stesso arcobaleno". A mobilitarsi in particolare i genitori dell'istituto comprensivo Mozart dove sono iscritti i ragazzini vittime dell'aggressione.

I fatti risalgono allo scorso 8 giugno e la mamma e il papà del 12enne hanno deciso di denunciare l'episodio ai carabinieri di Casal Palocco, trovando la solidarietà degli altri genitori, del quartiere e di tutta la comunità scolastica. La speranza è che per i venti bulli che si sono scatenati contro il loro coetaneo possa essere invece la possibilità di capire davvero perché hanno sbagliato, trasformando un episodio grave e doloroso in un'occasione di crescita anche per loro vista la giovanissima età. Intanto due di questi sono stati identificati e denunciati, grazie anche alle telecamere di videosorveglianza.

4.877 CONDIVISIONI
Sgominata a Roma una banda di ragazzini, 14 denunciati: violenze, rapine e aggressioni omofobe
Sgominata a Roma una banda di ragazzini, 14 denunciati: violenze, rapine e aggressioni omofobe
Pestaggio in strada al Nomentano, giovane in ospedale: arrestata una ragazza, caccia al complice
Pestaggio in strada al Nomentano, giovane in ospedale: arrestata una ragazza, caccia al complice
Litigano al bar per il bagno, in 4 lo aspettano dopo la partita: 26enne colpito al collo col machete
Litigano al bar per il bagno, in 4 lo aspettano dopo la partita: 26enne colpito al collo col machete
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni