15 Giugno 2022
18:14

Turista 20enne stuprata in un albergo nel pieno centro di Roma: fermati due coetanei

Dovranno rispondere di violenza sessuale due giovani danesi nei confronti di una 20enne norvegese. Lo stupro sarebbe avvenuto in un albergo al centro di Roma.
A cura di Alessia Rabbai

Una turista norvegese di vent'anni è stata vittima di una presunta violenza sessuale all'interno di un albergo in pieno centro a Roma. I fatti risalgono ai giorni scorsi, mentre è di ieri il fermo d'indiziato di delitto nei confronti di due coetanei danesi, anche loro turisti. Entrambi sono ora a disposizione dell'Autorità Giudiziaria e sono in attesa dell'esito dell'udienza di convalida. A denunciare l'accaduto la giovane, che si è rivolta al commissariato Viminale e ha raccontato ai poliziotti quanto subito: secondo la sua versione dei fatti sarebbe stata violentata dai due ragazzi, che avrebbero abusato sessualmente di lei all'interno di una camera d'hotel. Gli agenti l'hanno ascoltata e rassicurata e, dopo aver raccolto gli elementi utili, hanno inviato il materiale in Procura, avviando le indagini.

Dai primi accertamenti è emerso che i presunti autori dello stupro sarebbero appunto due turisti provenienti dalla Danimarca, della stessa età della ragazza. I poliziotti li hanno raggiunti e fermati. Ora dovranno rispondere delle accuse a loro carico. Da ricostruire sono i contorni della vicenda e la dinamica dell'accaduto. Non è ancora chiaro infatti se i tre si conoscevano già, se siano arrivati insieme in Italia, per visitare Roma o si siano incontrati per la prima volta nella Capitale. Da capire ad esempio se sia stata attirata con una scusa nella camera oppure se i tre si trovassero già insieme, come altri dettagli utili alle indagini che sono ancora in corso. Per la ventenne a seguito della denuncia è stato immediatamente attivato dedicato alle vittime di violenza di genere.

Bracciano, litigano per una ragazzina: 13enne accoltella due coetanei e li manda in ospedale
Bracciano, litigano per una ragazzina: 13enne accoltella due coetanei e li manda in ospedale
Il turismo basato sugli affitti brevi crea uno sviluppo diseguale e fa male a Roma
Il turismo basato sugli affitti brevi crea uno sviluppo diseguale e fa male a Roma
Otto euro per un cappuccino, è polemica:
Otto euro per un cappuccino, è polemica: "Anche i poveri hanno diritto a un caffè al centro di Roma"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni