7.425 CONDIVISIONI
27 Luglio 2022
15:30

Tre anni fa Cerciello Rega moriva accoltellato, la vedova: “Un bacio nel vento, so che lo sentirai”

Tre anni fa moriva il vicebrigadiere dei carabinieri Mario Cerciello Rega. Il messaggio della vedova Rosa Maria: “Ti manderò un bacio con il vento e so che lo sentirai”.
A cura di Alessia Rabbai
7.425 CONDIVISIONI
Cerciello con la vedova Rosa Maria Esilio nel giorno delle nozze
Cerciello con la vedova Rosa Maria Esilio nel giorno delle nozze

"Ti manderò un bacio con il vento e so che lo sentirai". È il messaggio della vedova Rosa Maria Esilio nel terzo anniversario di morte del suo amato Mario Cerciello Rega, il vicebrigadiere dei carabinieri ucciso a coltellate in via Pietro Cossa a Roma. Parole che l'Arma ha condiviso sulla pagina Facebook ufficiale e che ha definito "il miglior modo per ricordare Cerciello Rega che il 26 luglio di tre anni fa, veniva strappato alla sua giovane moglie da una feroce aggressione, mentre compiva il suo dovere". La sentenza di Cassazione nei confronti dei due americani a processo per omicidio è attesa tra fine 2022 e inizio 2023.

Il punto sul processo dei due americani

Gli avvocati difensori di Finnegan Lee Elder Renato Borzone e Roberto Capra si sono espressi contro le motivazioni della sentenza di secondo grado. Per i giudici Cerciello e Varriale – le cui dichiarazioni i legali non ritengono attendibili – la notte in cui sono avvenuti i drammatici fatti che hanno portato alla scomparsa del vicebrigadiere si sono identificati, dunque sapevano che davanti a loro avevano due carabinieri.

Il processo è iniziato il 26 febbraio del 2020. In secondo grado i giudici della Corte d'Assise d'Appello hanno condannato Elder e Natale a 24 e 22 anni per omicidio volontario, mentre in primo grado avevano entrambi ricevuto l'ergastolo. La Procura lo aveva chiesto solo per Elder, mentre per Natale la riduzione della condanna a 24 anni, non avendo materialmente eseguito il delitto.

L'omicidio di Mario Cerciello Rega

La notte del 26 luglio 2019 Cerciello e il collega Andrea Varriale sono intervenuti nel quartiere Prati per sventare un cavallo di ritorno, ossia un tipo particolare di furto con ricatto, per un borsello rubato in Piazza Mastai. A Trastevere i due ragazzi americani, Finnegan Lee Elder e Christian Natale Hjorth sono stati ripresi da alcune telecamere. Volevano acquistare della droga, ma avrebbero ricevuto in cambio della polvere bianca. Hanno così rubato lo zaino a Sergio Brugiatelli, presunto spacciatore e informatore dei carabinieri, dicendogli che, se lo avesse voluto indietro, avrebbe dovuto consegnare loro un grammo di cocaina e 100 euro in contanti.

All'appuntamento si sono presentati i due militari. Natale ha avuto una colluttazione con Varriale e Cerciello con Elder. Quest'ultimo ha dalla felpa un pugnale da marine con una lama lunga 18 centimetri e lo ha colpito. Entrambi sono scappati, mentre il collega ha chiamato aiuto chiedendo l'intervento urgente di un'ambulanza, cercando di fermare l'emorragia. Il carabiniere Cerciello Rega è morto dissanguato all'ospedale Santo Spirito.

7.425 CONDIVISIONI
Giovane di 19 anni accoltellato al Flaminio: caccia a tre ragazzi, la vittima non collabora
Giovane di 19 anni accoltellato al Flaminio: caccia a tre ragazzi, la vittima non collabora
Nubifragio a Sabaudia, crolla un tratto di lungomare. Domani nuova allerta meteo
Nubifragio a Sabaudia, crolla un tratto di lungomare. Domani nuova allerta meteo
Aggredisce il fratello maggiore con una bottiglia di vetro: carabinieri arrestano un 31enne
Aggredisce il fratello maggiore con una bottiglia di vetro: carabinieri arrestano un 31enne
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni