9 Settembre 2021
17:04

‘The Last 20’, a Tor Vergata si discutono i grandi temi globali con lo sguardo degli ultimi

Dibattiti sui grandi temi globali, uno sguardo sul mondo ma con gli occhi degli ultimi, cioè dei Paesi più impoveriti, a rischio fame e colpiti dal cambiamento climatico. Dall’Afghanistan al Libano fino ai Paesi africani. Questi appuntamenti andranno in scena dal 10 al 12 settembre all’università di Tor Vergata a Roma, nell’ambito di un evento che si intitola ‘The Last 20’.
A cura di Redazione Roma

Dibattiti sui grandi temi globali, uno sguardo sul mondo ma con gli occhi degli ultimi, cioè dei Paesi più impoveriti, a rischio fame e colpiti dal cambiamento climatico. Dall'Afghanistan al Libano fino ai Paesi africani. Questi appuntamenti andranno in scena dal 10 al 12 settembre all'università di Tor Vergata a Roma, nell'ambito di un evento che si intitola ‘The Last 20′.

Last 20, un racconto del mondo con gli occhi degli ultimi

"L’obiettivo dell’evento è quello di proporre un altro sguardo sul nostro pianeta, una prospettiva nuova che -osservando le aree più marginali e fragili- ci permetta di misurare la temperatura sociale, economica e ambientale del mondo, e rivalutare gli ultimi della terra, raccontandone la sofferenza ma anche le ricchezze, le conoscenze e la cultura. Si tratta infatti di Paesi non poveri ma impoveriti da un processo globale di sfruttamento delle loro risorse umane e materiali, da guerre intestine, dagli effetti perversi del mutamento climatico che proprio sui più deboli, provoca maggiori danni", ha spiegato Tonino Perna, coordinatore del comitato The Last 20. All'evento parteciperanno quaranta tra tra studiosi, attivisti, politici, giornalisti e si confronteranno sui diversi aspetti di un solo grande tema: le cause dell’impoverimento nei Paesi Last 20 e i possibili percorsi d’uscita, dal punto di vista degli “ultimi”.

Le prossime tappe di questo progetto, in Abruzzo e Molise, a Milano, e Santa Maria di Leuca, "affrontano temi diversi e sono solo l’inizio di un percorso che dovrà continuare nel tempo, un tassello nella costruzione di una rete: infatti il gruppo di lavoro, plurale per la presenza di diverse nazionalità e
culture, insieme a centri di ricerca, Ong, enti locali, nazionali, organizzazioni internazionali, lavorerà alla costituzione di un osservatorio permanente (L20 International Outlook) e a un Report L20 annuale che monitori nel tempo la situazione di quei Paesi, le crisi in corso e i possibili cambiamenti", spiega ancora Perna. L'obiettivo finale è quello di affermare che i Last 20 esistono, contano e non possono essere dimenticati. Insomma, l'attenzione non può essere diretta soltanto ai paesi industrializzati e al loro G20.

Tutti gli incontri, spettacoli, proiezioni e mostre si tengono presso l’Auditorium e le aule attigue alla Macro Area di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi Roma Tor Vergata, via Columbia, 1. Il programma completo è tutte le informazioni sono disponibili a questo indirizzo. 

Minacce ai suoi ricercatori (uno di questi era Sileri), ex rettore di Tor Vergata rischia condanna
Minacce ai suoi ricercatori (uno di questi era Sileri), ex rettore di Tor Vergata rischia condanna
Nomine pilotate a Tor Vergata: indagata la dg dell'ospedale San Giovanni Tiziana Frittelli
Nomine pilotate a Tor Vergata: indagata la dg dell'ospedale San Giovanni Tiziana Frittelli
Da Mafia Capitale alla ristorazione, Salvatore Buzzi apre un pub: "E i pm pagano doppio"
Da Mafia Capitale alla ristorazione, Salvatore Buzzi apre un pub: "E i pm pagano doppio"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni