183 CONDIVISIONI
4 Novembre 2022
11:54

Romina uccisa a coltellate dall’ex in casa: Pietro Ialongo a giudizio immediato

Le prove raccolte durante le indagini sono schiaccianti, e il giudice ha deciso di disporre il giudizio immediato. Pietro Ialongo ha ucciso Romina Di Cesare la notte tra il 2 e il 3 maggio.
A cura di Natascia Grbic
183 CONDIVISIONI

Comincerà il 2 febbraio 2023 il processo nei confronti di Pietro Ialongo, l'uomo che nella notte tra il 2 e il 3 maggio ha ucciso l'ex fidanzata, Romina Di Cesare. Date le prove raccolte durante le indagini, il giudice ha disposto per l'uomo il giudizio immediato.

I fatti sono avvenuti nel centro storico di Frosinone, all'interno dell'appartamento di Romina. La ragazza si era trasferita nel capoluogo ciociaro dal Molise diverso tempo prima insieme all'ex fidanzato Ialongo. Dopo anni di relazione i due si erano lasciati, e lei aveva cominciato una storia con un altro uomo. La notte tra il 2 e il 3 maggio Ialongo si è fatto aprire la porta di casa con una scusa: ha pugnalato Romina quattordici volte, uccidendola. Dopodiché si è dato alla fuga, dirigendosi verso Latina. A trovarlo sono stati i carabinieri, intervenuti in seguito a diverse segnalazioni che parlavano di un uomo nudo in spiaggia sul lungomare di Sabaudia. Dopo poco, il collegamento con il femminicidio di Romina e l'arresto.

La notte del femminicidio i vicini di casa di Romina hanno sentito i due litigare e poi un urlo. Hanno però pensato che i due stavano discutendo, e hanno interpretato quel silenzio come la fine del litigio e non come la morte di Romina. I due ragazzi sono stati ascoltati poi in incidente probatorio pochi giorni dopo l'assassinio della giovane.

"Ialongo non aveva mai dato segno di instabilità o violenza, anche se ultimamente non accettava di averla persa e qualche volta insultava verbalmente Romina – le parole del fidanzato della 36enne – Io ci ho anche parlato con lui una volta e mi è sembrato normale, tranquillo, mai avrei pensato che dentro stesse covando rabbia e rancore così forti da portarlo ad un gesto tanto assurdo".

183 CONDIVISIONI
Uccisa dall'ex davanti al ristorante, i gestori:
Uccisa dall'ex davanti al ristorante, i gestori: "Non l'abbiamo cacciata, su di noi falsità"
La dinamica del femminicidio di Martina Scialdone, uccisa a Roma dall'ex Costantino Bonaiuti
La dinamica del femminicidio di Martina Scialdone, uccisa a Roma dall'ex Costantino Bonaiuti
Martina Scialdone uccisa dall'ex, quartiere scende in piazza:
Martina Scialdone uccisa dall'ex, quartiere scende in piazza: "Per le donne che non hanno più voce"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni