147 CONDIVISIONI
3 Dicembre 2021
15:58

Positivo al Covid scappa dal San Camillo danneggiando macchinari e aggredendo infermiere

È stato denunciato a piede libero un 44enne romano che positivo al Covid-19 è fuggito dall’ospedale San Camillo, danneggiando alcune apparecchiature e aggredendo alcune infermiere.
A cura di Alessia Rabbai
147 CONDIVISIONI

Positivo al Covid-19 e ricoverato all'ospedale San Camillo di Roma, è fuggito danneggiando alcune apparecchiature mediche e aggredendo alcune infermiere. I carabinieri della stazione di Ladispoli hanno denunciato a piede libero un quarantaquattrenne romano, già noto alle forze dell'ordine, per essersi reso responsabile di varie violazioni tra le quali danneggiamento, violazione della normativa in materia prevenzione e limitazione del contagio da Covid – 19. La denuncia è scattata al termine dell'attività investigativa dopo un intervento svolto in un negozio del centro di Ladispoli, Comune sul litorale Nord della provincia di Roma. I fatti risalgono al tardo pomeriggio di lunedì scorso 29 novembre. I militari sono intervenuti dopo la segnalazione arrivata da parte di alcuni clienti, che hanno chiesto l'intervento dell'ambulanza e delle forze dell'ordine. Una volta arrivati sul posto ed entrati nell'esercizio commerciale all'indirizzo della segnalazione c'era l'uomo che si era sentito male. Indossava un pigiama e una giacca, il suo abbigliamento ha destato alcuni sospetti e ha portato i militari ad approfondire.

Il paziente positivo ha danneggiato apparecchiature e aggredito infermiere

Il quarantaquattrenne ha poi raccontato di essere scappato la mattina dall'ospedale, dove si trovava ricoverato nel reparto dei pazienti Covid-19. Un fatto grave perché si era allontanato nonostante sapeva di essere ancora positivo e che avrebbe potuto potenzialmente infettare qualcuno nel tragitto fino a casa. Non solo: nella fuga ha danneggiato diverse apparecchiature in dotazione dell'ospedale e ha avuto uno scontro con alcune infermiere, che hanno cercato di impedirgli di uscire. Giunto sul posto da Roma il personale sanitario a bordo di un'ambulanza appositamente equipaggiata per trasportarlo, lo ha trasferito questa volta all'ospedale Civile San Paolo di Civitavecchia, dove'è stato nuovamente ricoverato nel reparto Covid-19. Fortunatamente da quanto è emerso a seguito degli esami il paziente al momento in cui è scappato dall'ospedale era prossimo alla guarigione e dunque non contagioso.

147 CONDIVISIONI
La denuncia del sindacato infermieri: chiusi reparti al San Camillo per mancanza di personale
La denuncia del sindacato infermieri: chiusi reparti al San Camillo per mancanza di personale
Non si ferma all'alt, investe due agenti e scappa: non poteva uscire perché positivo al covid
Non si ferma all'alt, investe due agenti e scappa: non poteva uscire perché positivo al covid
Aumentano i contagi, quasi mille positivi tra medici e infermieri tra Roma e provincia
Aumentano i contagi, quasi mille positivi tra medici e infermieri tra Roma e provincia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni