Momenti di tensione questa mattina a Roma, dove le forze dell'ordine hanno fermato il corteo di movimenti e senza casa che si erano dati appuntamento a piazza Barberini. La questura di Roma ha predisposto un ingente schieramento di forze dell'ordine attorno alla piazza, schierando centinaia di agenti, camionette e un idrante per impedire ai manifestanti di muoversi verso il centro. L'obiettivo dichiarato dai portavoce della manifestazione era raggiungere piazza del Popolo dove è in corso la manifestazione "La Società della Cura" promossa da associazioni e comitati per chiedere nuove risorse al governo per tutelare le fasce più deboli della società

"La crisi Covid la devono pagare i ricchi"

Dopo alcuni momenti di tensione i manifestanti – alcune centinaia – hanno girato il corteo dirigendosi verso largo Santa Susanna dando vita ad una manifestazione non autorizzata.  Movimenti per il diritto alla casa, centri sociali, sindacati di base, studenti avevano convocato la manifestazione per denunciare l'insufficienza dei provvedimenti del governo nel far fronte alla crisi provocata dall'epidemia di covid: "La maggioranza della popolazione vede peggiorare la sua condizione, mentre grandi imprese e multinazionali continuano ad aumentare i propri profitti".

Corteo non autorizzato per le strade di Roma

Chiedono inoltre un'inversione di tendenza per i servizi essenziali "come quello sanitario, i trasporti e l’istruzione che, dopo anni di definanziamento, aziendalizzazione e privatizzazioni portati avanti da governi di ogni colore, nonostante gli sforzi del personale, non sono in grado di gestire l’emergenza".