Un nuovo centro culturale e polifunzionale in via delle Palme 158 a Roma. Quelli che erano i locali vadalizzati e dati alle fiamme dell'ex Pecora Elettrica di Centocelle rinascono e sono messi a disposizione della comunità in una veste nuova. Ospiteranno, nei limiti consentiti dall'emergenza sanitaria, lo svolgimento di diverse attività. Ad inaugurare oggi il nuovo spazio ‘Cento Incroci' gestito dalla società in house Laziocrea S.p.a., in diretta streaming sui canali istituzionali il governatore Nicola Zingaretti, che ha definito l'iniziativa "un’importante azione di riqualificazione e recupero di un luogo simbolo del quartiere realizzata insieme alla comunità di Centocelle".

Cos'è l'hub Cento Incroci a Centocelle

Nella scelta del nome e per la posizione del locale si è tenuto conto della vocazione multiculturale e polivalente del progetto, che vuole un luogo di incontro e condivizione per socializzare, studiare, lavorare, informarsi e imparare, ma anche un punto in cui ritrovarsi per le proposte provenienti dal territorio, con il coinvolgimento di associazioni del territorio e singoli cittadini. I locali faranno da sala lettura, spazio coworking e aula studio, con diverse postazioni gratuite e libero accesso alla rete Wi-Fi. All’interno è stata allestita anche una biblioteca di quartiere che si arricchirà nel tempo grazie al bookcrossing.

Bandi e finanziamenti per i progetti

La Regione Lazio metterà inoltre a disposizione bandi, occasioni formative, finanziamenti destinati alle imprese, alle donne e ai giovani. Il nuovo hub sarà uno spazio per parlare di svariati temi tra i quali lavoro, politiche sociali, terzo settore, di valorizzazione del territorio, sostenibilità, di rilancio del turismo ma anche per scoprire il patrimonio storico, culturale, naturalistico ed enogastronomico della regione. Un luogo aperto a ogni abitante del quartiere con diversi punti informativi in cui trovare consigli sulla partecipazione ad avvisi pubblici o sulle opportunità formative offerte dalla Regione Lazio, sul Corso di italiano base rivolto a donne straniere a cura dell’Anpi “Giordano Sangalli”- Centocelle ma anche un punto d’informazione antiviolenza a cura del Coordinamento delle assemblee delle donne e delle libere soggettività dei Consultori di Roma e Lazio. Un luogo di arricchimento e incontro con laboratori di lettura, poesia, musica, storytelling che, quando le disposizioni governative per il contenimento del contagio lo permetteranno, animeranno lo spazio con attività dedicate a ogni fascia d’età.