Università Sapienza di Roma
in foto: Università Sapienza di Roma

Gli esami, le lezioni e le sedute di laurea sono state sospese oggi, venerdì 22 gennaio 2021, a causa di un guasto al sistema informatico dell'Università La Sapienza di Roma. La rettrice dell'ateneo romano, Antonella Polimeni, ha inviato questo messaggio diretto a tutta la comunità universitaria:

Care Colleghe e cari Colleghi,
Care Studentesse e cari Studenti,
visto il prolungarsi dell'indisponibilità dei servizi informatici, per le motivazioni esposte dal Centro InfoSapienza, si ritiene opportuno sospendere per venerdì 22 gennaio 2021 le lezioni, le sedute di laurea e gli esami di profitto che prevedono l'utilizzo di tali servizi. Sono, inoltre, prorogate le scadenze di prenotazione agli esami di profitto e alle sessioni di laurea.
Consapevoli del disagio recato, sarà nostra cura comunicare la ripresa delle suddette attività non appena il Centro InfoSapienza avrà ripristinato i servizi informatici.
Con i migliori saluti.
La Rettrice

Il sito dell'università risulta irraggiungibile.

Tantissimi i messaggi e i commenti da parte degli studenti, che hanno lamentato il poco preavviso con cui sono venuti a conoscenza, per esempio, della sospensione delle sedute di laurea. C'è chi scrive: "La cosa vergognosa è che i problemi tecnici sono iniziati da ieri, in più di 24 ore non si è riusciti a risolvere nulla. Ci può anche stare, ma piuttosto che mandare all’aria in modo assurdo delle sedute di laurea e gli esami di profitto si poteva trovate un’alternativa dato che ci sono testimonianze di studenti che hanno svolto oggi degli esami nonostante i problemi tecnici". O ancora: "Il fatto che alcune lauree si svolgano in presenza e altre, da remoto, annullate è a dir poco ridicolo. Dato che è da stamattina che esistono questi problemi tecnici si poteva proporre la soluzione di svolgere quanto meno tutte le lauree in presenza, invece di informare i laureandi alle 21:30 del giorno prima. Sembra una barzelletta, peccato non faccia ridere nessuno". E ancora: "Non so se è più imbarazzante questa comunicazione o la situazione in sè. Gli imprevisti accadono, ma un’istituzione dovrebbe sempre garantire i servizi come lauree ed esami con un piano B. Non è concepibile nel 2021 un atteggiamento simile. Non è concepibile comunicare la sera prima la sospensione delle lauree, non vi rendete conto dei danni anche economici che questa decisione porterà alle famiglie dei laureandi. Troppo difficile fare delle videocall e poi burocratizzare una volta ripristinati i servizi informatici? Imbarazzante".