277 CONDIVISIONI
13 Giugno 2022
13:18

Giornata storica a Roma Nord, dopo trent’anni riapre la stazione di Vigna Clara

Collegherà il quartiere di Roma Nord con la stazione di Valle Aurelia, nodo di scambio con la linea A, con i treni diretti a Viterbo e con i treni urbani che arrivano alla stazione Termini passando per la stazione San Pietro, per Monteverde, per la stazione Trastevere e per la stazione Tuscolana.
A cura di Enrico Tata
277 CONDIVISIONI

Alle 7.42 è partito il primo treno dalla stazione di Vigna Clara dopo oltre 30 anni. Collegherà il quartiere di Roma Nord con la stazione di Valle Aurelia, nodo di scambio con la linea A, con i treni diretti a Viterbo e con i treni urbani che arrivano alla stazione Termini passando per la stazione San Pietro, per Monteverde, per la stazione Trastevere e per la stazione Tuscolana. L'ultimo treno della giornata è previsto alle 22.05 (nei giorni feriali, alle 22.10 il sabato).

Per il presidente del XV Municipio, Daniele Torquati, quello di oggi è un giorno storico per il quadrante Nord della Capitale. Si tratta di "un sogno che si realizza, oltre che un traguardo finalmente raggiunto. Una vicenda lunga che ci ha visto a lavoro dal 2015 quando, nel corso della vecchia consiliatura, ci ritenevano dei folli per aver avuto l'idea di riprendere in mano il progetto della stazione fantasma. Lo stesso periodo in cui abbiamo con forza fatto finanziare e avviare i lavori, per poi completarli. Un percorso lungo e complicato ma chi ci ha visto sempre, sia in maggioranza che in opposizione, schierati a favore dell'apertura".

Torquati ha aggiunto che questo progetto deve essere completato dal parcheggio di via Monterosi, che si trova nei pressi della stazione di Vigna Clara e che potrà essere realizzato non prima del prossimo anno: "Abbiamo chiesto quindi a Rfi la possibilità di realizzazione dei parcheggi a spina su via Monterosi a carico del Municipio, considerare la copertura del tratto mancante dei binari per riunire i due quartieri di via Tuscia e via Monterosi e l'apertura di un varco di accesso alla stazione di Vigna Clara alla fine di via Monterosi per agevolare l'accesso dell'utenza dal futuro parcheggio. Tutte priorità che, a traguardo raggiunto e con l'apertura della stazione, diventano quanto mai urgenti. Ora ci attende un'altra sfida: i prossimi anni saranno quelli decisivi per il raddoppio del binario e la chiusura definitiva dell'anello ferroviario, progetto già presente nel programma comunale e municipale e obiettivo da raggiungere per migliorare la mobilita' non solo dei cittadini del nostro territorio ma anche del resto della città".

"La riattivazione della tratta rappresenta un primo passo importante verso la chiusura dell’anello ferroviario e un traguardo fondamentale per la mobilità sostenibile di Roma nord, grazie alla connessione con le linee A e B della metropolitana e la linea Fl3 per Viterbo", fa sapere Ferrovie dello Stato Italiane.

"Nonostante le numerose difficoltà incontrate in questi anni non ci siamo mai fermati e finalmente oggi possiamo riattivare la tratta e aprire le porte di una stazione completamente rinnovata. Ora il nostro impegno è quello di realizzare il raddoppio della Valle Aurelia-Vigna Clara per il Giubileo del 2025 e progressivamente la chiusura dell'anello ferroviario, con il proseguimento della linea verso Val d’Ala e Nomentana", ha dichiarato Vera Fiorani, Commissaria Straordinaria per la chiusura dell'anello ferroviario di Roma e Amministratrice Delegata di RFI.

277 CONDIVISIONI
Anziano muore solo in casa a Vigna Clara, lo trovano dopo 20 giorni
Anziano muore solo in casa a Vigna Clara, lo trovano dopo 20 giorni
Paura a Cesano di Roma, incendio alla stazione dei treni: servizio interrotto
Paura a Cesano di Roma, incendio alla stazione dei treni: servizio interrotto
La mappa con i quartieri di Roma più a rischio voragini: il quadrante sud-ovest è il più pericoloso
La mappa con i quartieri di Roma più a rischio voragini: il quadrante sud-ovest è il più pericoloso
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni