17.645 CONDIVISIONI
Coalizione Centrodestra
44%
56 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26%
5 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.6%
5 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.7%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
60375 sezioni su 60399
Ultimo aggiornamento: 11 minuti fa
Coalizione Centrodestra
43.8%
121 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26.1%
12 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.4%
10 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.8%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
61396 sezioni su 61417
Ultimo aggiornamento: 3 minuti fa
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
27 Settembre 2022
12:56

Elezioni 2022, + Europa chiede il riconteggio. Bonino: “È un atto dovuto”

Per Emma Bonino si tratta di un atto “dovuto e necessario”: + Europa, che si è fermato al 2,95%, chiede il riconteggio delle schede.
A cura di Beatrice Tominic
17.645 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia

Lo ha richiesto ieri, lunedì 26 settembre, il segretario di + Europa, Benedetto della Vedova, dopo che il suo partito si è fermato ad una percentuale del 2,95 %, ad un passo dall'ingresso in Parlamento. Nel corso della conferenza stampa è stato proprio Della Vedova a chiedere un riconteggio: "Una verifica sui risultati perché il margine di errore è infinitesimale", ha detto. Gli ha fatto eco Emma Bonino che, intervenuta in videocollegamento, ha parlato del riconteggio come di un'azione "necessaria e dovuta". Poi, attaccando i media, aggiunge: "Dispiacersi del risultato è tardivo e ipocrita – ha detto dopo la sconfitta nel collegio uninominale di Roma Centro, dove ha vinto, invece, Lavinia Mennuni– Detto sottolineare il ruolo negativo di media e tv: abbiamo fatto ricorso all'Agcom e contattato i direttori di tg uno per uno. La par condicio non l'ha rispettata nessuno".

La richiesta del conteggio

Anche secondo il presidente Riccardo Magi il riconteggio è necessario, per "restituire valore al voto di tantissimi cittadini".  Nella sede di Roma di + Europa il primo ad esprimersi è stato per primo Della Vedova che, partendo da una riflessione sul risultato elettorale, ha annunciato la richiesto: "Dal punto di vista politico è un risultato straordinario, ma siamo fermi appena prima dell'ingresso in Parlamento – ha detto – Lo 0,05% sono poco più di 10mila voti a livello nazionale, a fronte di centinaia di migliaia di schede nulle: è per questo che chiederemo il riconteggio".

Il ruolo di Calenda nel collegio di Roma Centro

L'idea di Della Vedova sulle ragioni che hanno permesso l'ascesa del centrodestra: "Se hanno una maggioranza confortevole al Senato è anche perché seggi come quello di Bonino sono andati alla destra in conseguenza della scelta di Calenda e Renzi di uscire dal patto sottoscritto con il centrosinistra e andare da soli – ha spiegato Della Vedova – La nostra sarà un'opposizione netta e rigorosa, senza sconti e senza un'illusione di moderazione da parte di Salvini e Meloni. Non ci aspettiamo niente di diverso da quello che hanno propagandato sull'Europa, sulle alleanze con Ungheria e Polonia. E non ci aspettiamo nulla di positivo sui diritti".

"Ha regalato il collegio senatoriale della sua Roma a quella che ha lui stesso definito la peggiore destra europea – ha poi aggiunto Magi su Calenda, come si legge sul sito di Skytg24 – Lo ha fatto per una prova di forza con una candidatura che ha favorito la destra, una candidatura che non ha mai avuto una chance".

17.645 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni