565 CONDIVISIONI
29 Luglio 2022
13:09

Colosseo, il bagarino indisturbato all’agente: “I poliziotti bravi vengono e stanno zitti”

Nonostante le nuove norme, i bagarini continuano a lavorare sotto gli occhi delle forze dell’ordine. In un video raccolto da Fanpage.it un bagarino si rivolge così agli agenti: “Sapete i poliziotti bravi che fanno? Vengono, fanno un giro e stanno zitti”.
A cura di Lorenzo Sassi
565 CONDIVISIONI

Nonostante siano state introdotte nuove norme per limitarne l'azione, i bagarini continuano a operare nella Capitale sotto gli occhi della polizia senza particolari problemi. “Nella piazza della Colosseo ci sono tantissimi bagarini che vendono tour salta fila con i promoter che procacciano i clienti. Ci sono posizioni strategiche dove si mettono: all’arco di Tito dietro, l’arco di Costantino alla metro e davanti al Colosseo. Tutti lo sanno e nessuno fa niente”, racconta Paolo (nome di fantasia ndr), Tour Operator che lavora nei pressi del sito e che, interpellato sull’argomento preferisce restare anonimo.

Alcune settimane fa, con una telecamera nascosta, abbiamo documentato come funzionava il bagarinaggio al Pantheon. Lo schema è speculare al bagarinaggio del Colosseo: una persona è incaricata di adescare i visitatori nei pressi del sito – pratica non consentita dalla legge -, per rivendere loro biglietti a prezzo maggiorato. La polizia però, quando presente, sembra essere assente.

La polizia fa finta di niente e addirittura li saluta. Si conoscono tutti tra polizia e bagarini”, prosegue Paolo. "Le forze dell’ordine che presidiano l’area hanno deciso di avere una convivenza pacifica: fare finta di non vedersi. In questo modo lavorano tutti e quando ci sono i controlli i bagarini continuano a fare il proprio lavoro con i badge al collo anche a qualche metro dalla polizia”.

 

In un video raccolto da Fanpage.it si sente una conversazione tra un bagarino e le forze dell’ordine. Il bagarino, rivolgendosi a uno degli agenti, dice: “Quelli veramente gentili [tra i poliziotti ndr] sapete che fanno? Sanno tutto, vanno un po’ là e un po’ lì e stanno zitti”. Esattamente quello che ci ha raccontato Paolo. La polizia capitolina ha istituito una task force ad hoc al fine di monitorare aree di interesse come Pantheon, Fontana di Trevi e Colosseo. Da queste parti però non sembra essere cambiato granché.

Nei pressi del Colosseo i controlli sono così laschi e l’attività di saltafila e rivenditori non autorizzati così intensa che “recentemente i bagarini hanno inserito anche i pos per avere più clienti e tranquillizzare gli stessi sulla regolarità del servizio. Tutto questo avviene alla luce del sole nella completa illegalità e ovviamente è una concorrenza sleale nei confronti delle altre agenzie che lavorano legalmente”.

Parte del problema deriva dal fatto che, come mostrato anche il video, gli agenti sono incaricati di occuparsi dei salta fila ma poi sta alla loro discrezionalità applicare con rigore oppure no le sanzioni rispetto agli illeciti registrati: “Ci sono poi orari in cui non ci sono proprio controlli, sopratutto il pomeriggio. Il sistema è così collaudato infatti che i bagarini hanno preso il mercoledì come giorno di riposo settimanale perché sono stati avvisati che ci sono più controlli durante quella giornata”.

565 CONDIVISIONI
Spari a Spinaceto, auto a forte velocità investe un agente: poliziotto esplode un colpo per fermarla
Spari a Spinaceto, auto a forte velocità investe un agente: poliziotto esplode un colpo per fermarla
Ostia, 16enne aggredito e picchiato all'uscita di scuola da 5 ragazzi: indagini in corso
Ostia, 16enne aggredito e picchiato all'uscita di scuola da 5 ragazzi: indagini in corso
Il caso di Hasib: a Roma c'è un gruppo di poliziotti giustizieri che lancia la gente dalla finestra?
Il caso di Hasib: a Roma c'è un gruppo di poliziotti giustizieri che lancia la gente dalla finestra?
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni