Chiusa via delle Province a Roma, all'altezza della chiesa di Sant'Ippolito. In strada carabinieri, Polizia di Stato, Esercito e gli artificieri a seguito della segnalazione di un residente, che ha chiamato le forze dell'ordine segnalando la presenza di una pentola a pressione abbandonata. Un oggetto sospetto, che ha spinto militari e agenti a voler indagare. A segnalare la chiusura della strada, presa in via precauzionale intorno alle ore 21 di stasera, venerdì 7 maggio, un residente.

Accertamenti in corso per presenza ordigno

Secondo quanto appreso da Fanapge.it gli accertamenti sono in corso e sono volti a verificare che l'oggetto non contenga al suo interno un ordigno. Le forze dell'ordine hanno inoltre allontanato i passanti dall'area dell'intervento. La strada è aperta al traffico dei veicoli, ma le persone non si possono avvicinare. I residenti alla vista delle forze dell'ordine si sono domandati che cosa stesse accadendo.

Incendiato il portone dell'Istituto Superiore di Sanità

L'attenzione è alta a Roma, dopo l'episodio di marzo scorso, quando è stato incendiato il portone dell'Istituto Superiore di Sanità di viale Regina Elena. In quel frangente le immagini delle telecamere di videosorveglianza poste in zona mostrano una persona, un uomo che indossa un piumino lungo di colore chiaro, un cappello e il volto coperto dalla mascherina, ha lasciato davanti all'ingresso un ordigno rudimentale, contenuto all'interno di una borsa. Un atto ripreso dalle telecamere di videosorveglianza, poi rivendicato in rete da un gruppo di anarchici con un messaggio riportato sul sito Roundrobin.info.