Dozzine di pazienti sottoposti a chirurgia plastica stanno facendo causa allo stesso medico dopo essere stati letteralmente sfigurati. Il dott. Wesley Murakami è accusato di aver deturpato permanentemente circa 40 persone iniettando nella loro pelle quantità eccessive e illegali di filler. I pazienti hanno detto che hanno pagato migliaia di dollari per il trattamento dopo che Murakami ha promesso loro che avrebbe “migliorato il loro aspetto e ripulito le cicatrici da acne”. Il presunto chirurgo ha eseguito le procedure utilizzando un additivo chiamato Metacryl –  una resina sintetica nota nel settore come PMMA – nella sua clinica di Goiania, nel centro-ovest del Brasile.

Alcuni pazienti hanno coraggiosamente condiviso le foto dei loro volti sfigurati. Tra loro Alexandre Garzon che ha già fatto causa al Dr Murakami per 7000 reais (quasi 2mila euro) pagati per l'intervento, ma è ancora in attesa di un risarcimento. Nel 2014, ha deciso di trattare alcune cicatrici da acne con la bioplastica facciale: “Mi aveva promessi risultati sorprendenti” dice. “Murakami mi ha detto che stavo andando davvero bene e che tutti i segni dei brufoli sulla mia faccia sarebbero scomparsi” aggiunge. "In nessun momento mi ha detto che sarebbe stata irreversibile. Pensavo che fosse come il Botox e gradualmente avrei recuperato. Quando ho visto il risultato allo specchio sono rimasto inorridito. La mia faccia era gigantesca” ricorda. “Il dottore ha detto che il gonfiore si sarebbe affievolito, ma è rimasto così per mesi” spiega.

Un’insegnante di 28 anni, che voleva rimanere anonima, ha spiegato di aver cercato l'aiuto del dott. Murakami per ridurre alcune imperfezioni. Ha pagato 5.000 reais (1.200 euro circa) per la procedura e “mi sono trovato con la faccia distorta. Mi vergognavo di andare a scuola. Mi coprivo la faccia con i capelli e la gente mi guardava in modo strano perché guardavo sempre giù quando dovevo parlare” ammette la donna.

Il dott. Sérgio Conceição, della Società brasiliana di chirurgia plastica (SBCP) di Goiás, ha rivelato che il dott. Murakami non avrebbe le qualifiche specialistiche per esercitare e non appartiene all'albo professionale. Ha detto: "Sebbene sembri una procedura semplice e priva di rischi, ciò che abbiamo visto nelle nostre cliniche sono pazienti che ci chiedono di risolvere complicazioni derivanti da persone che si spacciano per professionisti. È fondamentale sottolineare che le persone non dovrebbero mai fare queste procedure con coloro che non sono specialisti”.